La XVII Edizione

Il Festival dell’Economia di Trento: «Dopo la pandemia, tra ordine e disordine»

Studiare e comprendere tutto ciò che l’emergenza Covid ha posto al nostro cospetto, è questo il senso del titolo dell’edizione numero 17 del Festival dell’Economia di Trento

di Andrea Biondi

La diciassettesima edizione . Il Festival a Trento dal 2 al 5 giugno 2022

3' di lettura

Non potrà che passare alla storia come il momento di divisione fra un prima e un dopo nel XXI secolo. Non una guerra, come per i più importanti altri momenti di cesura nella storia dell’umanità. Ma il Covid-19 che da inizio 2020 ha fatto irruzione nella vita di tutti, ha fatto precipitare l’umanità in una sorta di conflitto mondiale, contro una pandemia amplificata da un mondo interconnesso frutto della globalizzazione e da cui si uscirà giocoforza diversi. Più forti o più deboli sarà da vedere. Sarà la sfida del futuro, giocata lungo un fil rouge che si estende tra la capacità di riscrittura di patti sociali e il fallimento di questo decisivo momento di gestione della transizione. Sta qui, in questa consapevolezza che richiama la necessità di mettere sul tavolo, studiare e comprendere tutto ciò che l’emergenza Covid ha posto al nostro cospetto, il senso del titolo della edizione numero 17 del Festival dell’Economia di Trento: “Dopo la pandemia, tra ordine e disordine”.

Un luogo di riferimento

Dal 2 al 5 giugno prossimi il capoluogo trentino si proporrà come luogo di riferimento per l’incontro e il dibattito dei protagonisti nazionali e internazionali dell’economia, delle istituzioni, dell’impresa, del mondo accademico, filosofico e giornalistico. Tutto questo all’interno della manifestazione, giunta alla 17esima edizione e che dal 2022 si svolgerà sotto l’egida del Gruppo 24 Ore, incaricato dell’organizzazione dalla Provincia Autonoma di Trento, in collaborazione con Trentino Marketing.

Loading...

Il tema portante del Festival

Con l’individuazione del tema portante e la definizione del Comitato Scientifico presieduto dal direttore del Sole 24 Ore Fabio Tamburini, oltre che dell’Advisory Board, parte operativamente la marcia di avvicinamento a una manifestazione che, come spiega Federico Silvestri, amministratore delegato di 24 Ore Eventi, «rappresenta un punto di riferimento. Da questo punto di vista la nostra intenzione è dare continuità, con l’obiettivo di garantire il più alto livello scientifico e accademico grazie alla presenza di ospiti di prestigio e caratura internazionale». Il Gruppo 24 Ore intende spingere da questa edizione «sui temi legati all’economia industriali e all’economia reale dei territori», spiega Tamburini. E Silvestri aggiunge: «Le giornate del Festival saranno arricchite da un “Fuori Festival”, ovviamente in maniera coerente e in sintonia con l’alto livello della manifestazione, con l’obiettivo di allargare la platea».

Festival dell'Economia di Trento: la presentazione

Festival dell'Economia di Trento: la presentazione

Photogallery7 foto

Visualizza

Coerenza e continuità

Coerenza e continuità rappresenteranno la base sulla quale si innesteranno novità e migliorie. «L’Università di Trento – spiega una nota del Gruppo 24 Ore – apporterà il proprio contributo attraverso la sua partecipazione al Comitato Scientifico che avrà la responsabilità di indicare le linee guida del programma scientifico del Festival. L’Università di Trento offrirà inoltre un contributo logistico funzionale al Festival, come la messa a disposizione di spazi dell’ateneo per l’organizzazione degli eventi, e contribuirà alle iniziative rivolte alla comunità studentesca». Dall’altra parte «il Comune di Trento condividerà proposte e contenuti del Festival in una logica di coerenza con l’offerta culturale e turistica della città. Il Comune concorrerà inoltre al supporto organizzativo della manifestazione, mettendo inoltre a disposizione spazi urbani e istituzionali».

La campagna di comunicazione

Il percorso di avvicinamento comprenderà anche una campagna pubblicitaria che come protagonista avrà il simbolo per eccellenza della manifestazione: lo scoiattolo, sul tradizionale sfondo arancione. Inoltre, al Gruppo 24 Ore, che edita questo giornale, si affiancherà Sky Tg24 in qualità di “Broadcaster media partner” . Il tutto, come detto, nella cornice di una rassegna che avrà come punto cardine la riflessione sui fortissimi effetti sociali, economici e politici seguiti alla pandemia.

I grandi interrogativi

Dalla quale hanno preso forma politiche di emergenza dettate dalla crisi sanitaria, ma anche il ritorno della politica fiscale al centro dell’agenda dei Governi chiamati a confrontarsi con un debito in crescita come con i cambiamenti profondi dell’economia reale. In questo quadro come cambieranno gli equilibri in un mondo occidentale che da tempo fa i conti con il tramonto delle ideologie unito a carenze di leadership? La spinta al cambiamento sarà riassorbita dal sistema oppure nasceranno nuovi equilibri economici e sociali provocando tensioni e destabilizzazioni? La sottile, ma anche tanto lunga, linea che passa tra ordine e disordine.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti