scenari

Il fintech fa i conti con la pandemia: tra Ipo e integrazione il 2021 sarà l’anno della maturità (anche per l’Italia)?

L’innovazione finisce sempre più per supportare il banking tradizionale e il settore si consolida con accordi, round di finanziamento e Ipo in vista

di Gianni Rusconi

default onloading pic
Afp

4' di lettura

Entro la fine del 2023, il 75% delle decisioni di prestito nel settore del retail banking sarà supportato da proposte fintech. È un dato di tendenza inequivocabile, quello che emerge dalle “Worldwide Financial Services 2021 Predictions” elaborate da Idc, e riflette un paradigma noto: la crisi del credito obbliga le banche a spostare la propria attenzione su tutta la catena del valore e in questo filone le aziende tech della finanza giocheranno un ruolo importante offrendo servizi innovativi per rimodellare...

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti