welfare ed elezioni

Il flop M5S in Calabria: meno elettori che percettori di reddito di cittadinanza

In Calabria in 48.221 hanno votato 5S, a fronte dei 69.837 nuclei percettori del sussidio per un totale di 173.977 persone

di Giorgio Pogliotti


Elezioni regionali, in Calabria trionfa Jole Santelli

1' di lettura

In Calabria gli elettori M5S sono stati 48.221, a fronte dei 69.837 nuclei percettori del reddito e della pensione di cittadinanza, per un totale di 173.977 persone che hanno avuto il sussidio (totale, tutavia, comprensivo anche di minorenni). La misura “bandiera” dei 5Stelle, dunque, ha prodotto consensi molto limitati tra i calabresi, se si raffrontano gli ultimi dati dell’Inps (del periodo-aprile-gennaio) con il risultato elettorale.

Importo medio mensile ammonta a 494 euro
L’importo medio mensile dei due sussidi per i cittadini calabresi è di 494,93 euro. In particolare il reddito di cittadinanza assicura in media un importo di 519,40 euro, rispetto ai 238,50 euro erogati mensilmente per la pensione di cittadinanza .

Ma stando ai numeri delle elezioni regionali, gli elettori calabresi non hanno voluto premiare i grillini per queste due misure che ancora hanno un carattere puramente assistenziale, visto che sono iniziate solo da qualche mese le convocazioni dei percettori del reddito di cittadinanza “occupabili” nei centri per l’impiego calabresi per la presa in carico e la firma del patto per il lavoro.

Oltre 25mila domande respinte
In Calabria ci sono ancora 3.463 domande in lavorazione, mentre 25.659 istanze sono state respinte o cancellate. Forse ha contribuito a questo atteggiamento tiepido nei confronti del reddito di cittadinanza, la recente indagine della Guardia di Finanza di Locri che ha scovato 237 furbetti, che avevano chiesto il sussidio pur essendo prorpietari di ville, auto di lusso, o titolari di impresa.

Per approfondire

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...