How To Spend It Speciale Design

Il futuro del design sul nuovo superior interiors

In uscita venerdì 8 novembre con Il Sole 24 Ore lo speciale di How to Spend it dedicato alla casa


default onloading pic

2' di lettura

Per Davide Malberti di Rimadesio la sostenibilità è visione: «I profitti si generano facendo investimenti. L'ecologia è una voce di costo importante, ma in prospettiva porta risparmi industriali e dà vita a nuovi processi economici». Per Carlotta De Bevilacqua di Artemide è questione di coniugare «umanesimo e scienza». Per Eleonore Cavalli di Visionnaire «progettare con un basso impatto aziendale vuol dire pensare non solo agli interni, ma agli spazi esterni della città». Torna l'appuntamento con il design di How to Spend it: venerdì, in edicola con il Sole24Ore, lo speciale Superior Interiors fa il punto sulle nuove tendenze per la casa, dai complementi d'arredo alle serie limitate, dai rivestimenti ai tessuti, con un'attenzione ai protagonisti della creatività e alle sfide produttive dell'immediato futuro. Com'è emerso a Next Design Perspectives, il convegno di Altagamma che si è appena svolto al Gucci Hub, i trend più interessanti si riassumono in “the end of more”, che significa fine degli sprechi, valorizzazione della ricerca e dell'unicità delle lavorazioni, umanesimo digitale. Sul nuovo Superior Interiors, un servizio speciale è dedicato agli artisti-designer-scultori-artigiani che alimentano l'attuale panorama. Uno su tutti, Sebastian Brajkovic, di cui la prestigiosa David Gill Gallery di Londra ha ospitato una personale. Esegue personalmente i suoi pezzi perché non vuole «perdere l'istintività del fare né affidare l'anima ai robot», racconta. «Io lavoro con le mie mani e con semplici strumenti. I miei oggetti sono impregnati delle atmosfere emanate dai materiali grezzi che incontro, bronzo, lana, inchiostro e carta, e sono utilizzabili perché hanno un aspetto pratico». Le parole di Brajkovic sono la chiave di lettura del Collectible Design contemporaneo dove l'aspetto artigianale è prioritario e contribuisce a sottolineare sia l'autorialità sia l'originalità di ogni singolo pezzo. Non solo oggetti, ma spazi. Se c'è una nuova tendenza, che emerge prepotentemente negli interni, è il ritorno della moquette. Sparita per anni dalle nostre case, arriva ora in una versione “total-look”, geometrica o decorativa, che si estende da cielo a terra e finisce per foderare anche stanze normalmente piastrellate, la cucina e il bagno, in versioni dalle prestazioni hi-tech e impermeabilizzate. L'effetto ovattato, la capacità di attutire i rumori, smussare gli angoli, rivestire gli spigoli, parlano di una voglia di ripensare lo spazio in una chiave sempre più confortevole, morbida, accogliente, silenziosa. Infine, un focus sul décor floreale e il giardino d'inverno, il sughero e i materiali bio, le gallerie e gli indirizzi per lo shopping.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...