l’evento

Il Gotha della finanza a Cinecittà per il il 25esimo Congresso Assiom-Forex

di Luca Davi


default onloading pic
(13695)

2' di lettura

Sono i suggestivi set cinematografici di Cinecittà a far da sfondo al consueto appuntamento dell'Assiom-Forex. Il congresso, che ogni anno chiama a raccolta il sistema bancario italiano in una città diversa, quest'anno prende forma a Roma, tra le scenografie dei film spaghetti western di Sergio Leone e di Ben-Hur. Presenti i vertici dei principali gruppi bancari. In prima fila i presidenti di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro, e di UniCredit, Fabrizio Saccomanni, assieme al presidente dell'Abi Antonio Patuelli.

Ad ascoltare le parole del governatore Ignazio Visco c'è di fatto il gotha dei banchieri italiani. A partire dall'intero vertice di Ubi, rappresentato dal presidente del CdS Andrea Moltrasio, la presidente del Cdg Letizia Moratti e il Ceo Victor Massiah. Così come l'intera top line di Banco Bpm, con il Ceo Giuseppe Castagna, il presidente del comitato esecutivo, Pierfrancesco Saviotti, il dg Maurizio Faroni, e il condirettore Salvatore Poloni.

Presenti anche i vertici di due banche nel “mirino”, ovvero Mps (con la presidente Stefania Bariatti) e Carige, con il presidente Pietro Modiano. Tra le banche medio-piccole, spiccano i vertici Banca Popolare di Sondrio (l'ad Mario Pedranzini) e di Banca Sella.

A far gli onori di casa, Giulio Magagni, presidente di Iccrea Banca, seduto in prima fila non lontano da Andrea Munari, numero uno di Bnl-Bnp Paribas e dal presidente Luigi Abete. Nel parterre anche Flavio Valeri, ceo di Deutsche Bank Italia.

Nutrita anche la componente istituzionale. Tra i rappresentanti di Bankitalia, Salvatore Rossi e Fabio Panetta, assieme al capo della Vigilanza Carmelo Barbagallo. Per il governo, il dg del Mef, Alessandro Rivera, da anni in prima linea sui dossier bancari più caldi.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...