ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùmedia

Il Grande fratello in sposo a Survivor, Banijay acquisisce Endemol Shine

Banijay acquisisce Endemol Shine e nasce un gigante della produzione televisiva dal fatturato pro-forma di 3 miliardi di euro a fine 2019. Un matrimonio in cui c’è anche una parte d’Italia con De Agostini azionista nella società di controllo e la francese Vivendi al 32,9 per cento

di Andrea Biondi

3' di lettura

È fatta. Banijay acquisisce Endemol Shine e nasce un gigante della produzione televisiva dal fatturato pro-forma, si legge nella nota ufficiale che ha confermato l’operazione, di 3 miliardi di euro a fine 2019. Insomma, un matrimonio fra giganti che rappresenta uno scossone epocale per il mondo dell’audiovisivo, segnando la nascita del più grande studios europeo. Per la prima volta una società di produzione europea avrà quindi dimensioni tali da poter competere con quelle statunitensi.

L’acquisizione, «soggetta alle consuete condizioni di closing, comprese le autorizzazioni regolamentari e la consultazione con gli organi di rappresentanza dei dipendenti» porterà in dote alla società di produzione di “Temptation Island” e “Survivor”, la casa di format come “Il Grande Fratello”, “MasterChef” , “Black Mirror” e “Peaky Blinders”» si legge sempre nel comunicato che ha ufficializzato il deal.

Loading...

In questo modo il gruppo francese Banijay arriverà a essere, alla conclusione definitiva dell’operazione, proprietario di quasi 200 società di produzione in 23 territori e dei diritti per quasi 100mila ore di contenuti.

Quello annunciato ufficialmente dopo le indiscrezioni delle ultime settimane è dunque un mega-deal nel settore delle produzioni audiovisive, di cui si parla da anni, ma che da 18 mesi a questa parte aveva assunto i tratti di qualcosa di più del rumor.

Alla fine è il soggetto più piccolo – Banijay: ricavi per 827 milioni di euro nel 2018 con un Ebitda di oltre 120 milioni – ad acquisire il player più grande: la Endemol Shine da 1,8 miliardi di ricavi operativi ma con la zavorra di un forte indebitamento, di proprietà di Disney (che l’ha rilevata al momento dell’acquisizione di 21st Century Fox) e del fondo di private equity Apollo Global Management.

Non sono stati forniti dettagli finanziari, ma secondo le indiscrezioni dei giorni scorsi il passaggio di mano sarebbe avvenuto per una cifra attorno ai 2 miliardi di euro.

L’acquisizione sarà finanziata attraverso un aumento di capitale del gruppo Banijay e un finanziamento del debito comprensivo di un rifinanziamento completo del debito finanziario esistente di Banijay e Endemol Shine, sostenuto da Deutsche Bank, Natixis e Société Générale. Dopo la chiusura, il gruppo combinato sarà detenuto da LDH (67,1 per cento) e da Vivendi. La media company francese che fa capo a Vincent Bolloré avrà una quota, di minoranza ma di tutto rispetto, del 32,9 per cento.

All’interno della la holding di controllo LDH ci sono, dall’altra parte, il gruppo Lov di Stéphane Courbit (il52% della holding), l’italiana De Agostini (36%) e la Fimalac (12% della holding Ldh): società di investimento di Marc Ladreit de Lacharrière.

Si conclude così una saga andata avanti per anni ma accelerata in questi ultimi 18 mesi, periodo durante il quale per l’acquisto di Endemol Shine si sarebbe scatenato l’interesse di vari pretendenti: dalla britannica Itv, a Sony, FremantleMedia. Nella parte finale c’è stato anche il forte interessamento di All3Media, gruppo posseduto da Discovery e Liberty Global di John Malone.

A spuntarla però è stato il gruppo Banijay, guidato a livello mondiale da Marco Bassetti: personaggio di primissimo piano nel mondo dell'audiovisivo, a capo di Endemol Group prima di arrivare alla guida del gruppo Banijay nato nel 2016 nato dalla fusione con Zodiak Media (che era, appunto, di De Agostini). All’interno di Banijay c’è anche l’ex capo di Endemol Shine e fratello di Marco: Paolo Bassetti.

«Endemol Shine – ha commentato Marco Bassetti – offre un'incredibile gamma di talenti leader del settore, marchi di fama mondiale e contenuti creativi di alta qualità. La combinazione delle risorse di queste due società rafforzerà istantaneamente la nostra posizione nel mercato globale».

Con questa acquisizione va a prendere forma un gigante delle produzioni tv con creatività made in Europe, shareholders anche italiani (Gruppo De Agostini Editore) e un ceo italiano (Marco Bassetti) che permetterà a Banijay di avere una maggiore presenza sui mercati Usa e britannici che rappresentano il 42% dei ricavi di Endemol Shine contro il 24% di Banijay. La società guidata da Bassetti è del resto ancora molto europea: 22% dei ricavi in Francia, 15% in Italia e 19% nell’Europa del Nord.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti