ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùNautica

Il gruppo Permare debutta nel settore degli yacht da 70 metri

L’azienda conta di toccare i 50 milioni di ricavi per il biennio 2021-2022: erano 31 milioni tra il 2019 e il 2020

di Raoul de Forcade

2' di lettura

Cresce il fatturato del cantiere Permare, che realizza barche col marchio Amer Yachts e debutta ora nel campo della costruzione di scafi in acciaio e alluminio da 70 metri. Produzione che si affianca a quella tradizionale di barche in composito.

L’azienda di Sanremo prevede un aumento di ricavi significativo per il biennio 2021-2022: conta di toccare i 50 milioni di euro, mentre tra 2019-2020 il fatturato si attestava sui 31 milioni. Un dato significativo riguarda anche il fatto che il 60% delle vendite è per barche che saranno utilizzate per darle in charter.

Loading...

L’attività si sdoppia

«La Permare - afferma Barbara Amerio, ai vertici dell’azienda - si sdoppia perché ha una clientela che è cresciuta e maturata spingendoci a passare al segmento dell'acciaio e dell’alluminio per ragioni dimensionali dei progetti. È un sintomo del fatto che il trend positivo legato alle costruzioni cresce e che, sia in Liguria che in Toscana, si dovrebbe puntare di più su spazi dedicati alla cantieristica da diporto, agevolando un distretto allargato a supporto della filiera».

Il primo 70 metri d’acciaio

La realizzazione del primo 70 metri steel, costruito per un cliente di nazionalità europea, è iniziata a marzo 2022 e la consegna dell’unità è prevista per l’estate 2026. Lo scafo, spiega una nota, è «nato dall’estro creativo di Antonio Luxardo, avrà bassi consumi e spazi molto generosi con caratteristiche estetiche che lo renderanno innovativo. Il progetto è stato commissionato allo studio ligure Optima di La Spezia (di cui Luxardo è chief designer, ndr), con il quale è iniziata una fruttuosa collaborazione».

Gli interni sono seguiti dallo studio Luxury Projects per mano di Laura Pomponi, che sta collaborando con il cantiere sanremese anche per un altro progetto. Oltre al nuovo segmento steel, prosegue la nota, «si rafforza la squadra dedicata al composito, che è riuscita a rendere scalare la tipologia di costruzione dell'Amer 120 (nella foto, ndr) e ad estenderla all'intera gamma prodotta».

Cinquant’anni di attività

La Permare, che è giunta ai suoi primi 50 anni di attività, ha un bacino di clientela italiana e internazionale, agevolato dal fatto che l’azienda basata nel Ponente ligure (a Sanremo e Imperia) in posizione strategica vicina alla Costa Azzurra e al Principato di Monaco.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti