Qui Wolfsburg

Il gruppo Volkswagen accelera sulle automobili a batteria

Il piano di transizione industriale del gigante tedesco coinvolge tutte le marche Vw, Seat e Skoda hanno in calendario il lancio di numerosi modelli a zero emissioni

di Massimo Mambretti


default onloading pic
La ID Space Vizzion Concept è un prototipo, svelato al salone di Los Angeles di novembre,che prefigura una station wagon elettrica

3' di lettura

Il modello che sintetizza la svolta avviata da Volkswagen e dal gruppo tedesco, con investimenti per decine di miliardi è la berlina elettrica Id.3 che arriverà nelle concessionarie alla metà del 2020 con prezzi che partiranno da 30mila euro. L’Id.3, seppure giovanissima poiché è stata svelata a settembre, rappresenta la terza era della casa di Wolfsburg dopo quelle del Maggiolino e della Golf originando in fretta sia il crossover Id.4 sia la terza componente della sua famiglia. Per ora è stata svelata come showcar, ma forma e contenuti vanno considerati definitivi.

La concept car si chiama Id. Space Vizzion, anch’essa si basa sull’architettura Meb che sosterrà anche tanti altri modelli di analoga taglia di altri marchi del gruppo tedesco ed è una station wagon. Ovviamente, l’Id. Space Vizzion è una full-electric al pari della capostipite della specie, dalla quale si distacca per l’interno allestito in maniera meno essenziale seppure arredato in maniera minimalista e per la differente articolazione della famiglia. Infatti, il modello definitivo sarà proposto in una versione a trazione anteriore con 275 cv e in un’altra, con due motori elettrici, a quattro ruote motrici con 340 cv. La meno potente delle due versioni promette un’autonomia di 590 chilometri. La famiglia Id si affianca in casa Volkswagen all’unica elettrica rimasta sulla scena dopo il pensionamento della e-Golf, ovvero la seconda generazione della piccola e-up! che si distingue dalla precedente per la maggiore autonomia (nell’ordine di 260 chilometri) che la estrapola dal ruolo di citycar pura proiettandola nel contesto delle vetture per il cabotaggio extra-urbano di corto raggio.

Una mission impressa dall’adozione di una batteria ad alta capacità da 32,3 kWh. Analoghe possibilità di marciare a emissioni zero le offrono anche le gemelle diverse della nuova e-up!, grazie alla stessa tecnologia. Si tratta della Seat Mii e della Skoda Citigo che ci portano nei territori dell’elettrificazione nei quali la casa spagnola e quella boema stanno entrando con convinzione.

La nuova seat Mii Electric, gemella di Vw e-Up e Skoda Citigo

La Seat vi arriva anticipando con la concept del suv Cupra Tavascan, la sua prima auto a emissioni zero, e proponendo la Tarraco Fr-e, ovvero l’interpretazione ibrida plug-in del suo più robusto suv. Questa Tarraco, che sarà venduta a partire dal prossimo anno, è equipaggiato con un powertrain che in include un motore Tsi turbo a benzina di 1,4 litri che sviluppa complessivamente 245 cv. È la configurazione più spinta (l’altra sviluppa 204 cv) del powertrain che dal prossimo anno spingerà anche la versione eHybrid dell’ottava generazione della Volkswagen Golf nelle cui file, tra l’altro, rientrano anche le proposte mild hybrid e Tsi 1.0 e 1.5.

Tornando alla Tarraco Fr-e ma allineando il discorso all’analoga Golf, al momento non è nota l’autonomia a emissioni zero, ma dovrebbe aggirarsi attorno ai 50 chilometri. Insomma sarà poco distante da quella di altri modelli del gruppo tedesco che impiegano la configurazione da 218 cv dello stesso powertrain. Ci riferiamo, quindi, alle Vw Passat e Golf Gte oltre che alla Skoda Superb iV, alla quale si affiancherà un’analoga interpretazione della nuova Octavia.

Queste ultime vetture ci portano al ruolo assunto dalla Skoda che, oltre ad annunciare che l’anno prossimo proporrà la sua prima auto full-electric basata sull’architettura Meb, ha già ora il compito di produrre le batterie per tutte le vetture ibride plug-in del gruppo tedesco nello stabilimento di Mladà Bolesav.

Per concludere il discorso, va detto che c’è un altro fil-rouge della mobilità alla spina che lega Volkswagen, Seat e Skoda ed è costituito dal network, ovviamente identificato in funzione del brand, costituito dall’offerta di wallbox, servizi online e carte di pagamento elettroniche valide in tutta Europa.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...