ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùsostenibilità

Il Gse rafforza la svolta sostenibile: dal blog al tour nei territori, ecco tutte le iniziative per operatori e utenti

L’ultimo tassello è il blog Element+ che sarà un punto di riferimento per le tematiche legate allo sviluppo sostenibile declinato in tutte le sue accezioni

di Celestina Dominelli

GSE: il Rapporto Attività 2019

2' di lettura

Il Gse (Gestore dei servizi energetici) amplia il novero degli strumenti a disposizione di utenti e operatori. Così la società presieduta da Francesco Vetrò ha lanciato Element+, il blog sulla sostenibilità, creato nel solco della storica rivista Elementi, che sarà un punto di riferimento per le tematiche che riguardano lo sviluppo sostenibile declinato in tutte le sue accezioni, ambientale, economico, culturale e di inclusione sociale, con l’obiettivo di informare, ma anche di sensibilizzare un’ampia platea di lettori, oltre che di promuovere le buone pratiche.

Vetrò: il Gse cruciale per transizione green e sviluppo sostenibile

«Tematiche quali la sostenibilità, la decarbonizzazione, la lotta ai cambiamenti climatici, l’economia circolare, appartengono ormai alla narrazione che quotidianamente i giornali ci restituiscono - spiega il presidente del Gse Vetrò -. Per questo un realtà come il Gse, istituzione di riferimento per la transizione energetica e per lo sviluppo sostenibile del Paese, ha pieno titolo per inserirsi in questo dibattito, offrendo uno strumento come il blog Element+. Attraverso un’informazione accessibile a tutti, intendiamo comunicare un nuovo modo di approccio alla realtà e un modello di sviluppo in grado di coniugare crescita economica, attenzione per l'ambiente ed inclusione sociale».

Loading...

Il tour lungo la penisola

Il blog è però solo l’ultimo tassello di una strategia sulla sostenibilità che comprende varie azioni, a cominciare da un piano di sensibilizzazione dei territori. Proprio in questi giorni, il Gse ha avviato un tour, che parte dalla Regione Sardegna, per illustrare nel dettaglio cosa sono i sistemi collettivi di autoconsumo e le comunità energetiche e quali opportunità possono offrire. Dopo la Sardegna, sarà la volta dell’Emilia-Romagna il 4 marzo e il 9 marzo, invece, il tour si sposterà in Lombardia per proseguire nelle settimane successive nelle altre Regioni e nelle due Province autonome.

Il portale ad hoc per comunità energetiche e autoconsumo

A dicembre scorso, poi, il Gse ha messo in pista il portale ad hoc per coloro che intendono costituirsi in comunità energetiche o avviare un sistema collettivo di autoconsumo da fonti rinnovabili. L’energia elettrica “condivisa” (pari al minimo, su base oraria, tra l'energia elettrica immessa in rete dagli impianti di produzione e quella prelevata dai clienti finali) beneficia di un contributo economico riconosciuto dal Gse. Per richiedere questo contributo, tutti coloro che sono interessati potranno presentare la loro domanda attraverso il portale attivo sull’area Clienti del sito della società.

I simulatori per l’efficienza energetica

Sempre a dicembre, è stata messa online anche la nuova pagina del sito Interventi e Simulatori, che ospita tra l’altro i simulatori del Gse. Oltre a quello sul fotovoltaico, sono disponibili anche quelli per l'efficienza energetica rivolti a 3 ambiti: il settore ricettivo-alberghiero, il comparto delle flotte auto aziendali e quello dell'illuminazione pubblica. Proseguono, infine, i webinar rivolti ai funzionari pubblici e ai professionisti che si occupano di riqualificazione energetica degli edifici pubblici. L’obiettivo è formare e informare la Pa delle opportunità offerte dagli incentivi del Gse, tra cui il conto termico per le amministrazioni pubbliche (in calendario ci sono - da ottobre 2020 a luglio 2021 - 22 webinar).

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti