SIDERURGIA

Il laminatoio 4.0 veronese di Pittini pronto a massimizzare le qualità

di Matteo Meneghello

2' di lettura

Dopo l’avvio della prima fase, il nuovo laminatoio vergella delle Acciaierie di Verona (gruppo Pittini)  si prepara a traghettare, dopo la fermata invernale, nella fase due. Sarà completato il tappeto di raffreddamento (oggi a 45 metri) e sarà possibile realizzare acciaio di qualità ad alto carbonio, mentre fino a oggi ci si è limitati a una produzione standard a basso contenuto di carbonio. Questo era l’obiettivo che il gruppo friulano si era posto fin dall’inizio con l’acquisizione dell’ex Galtarossa dal gruppo Riva alla fine del 2016, puntando con decisione sun mercati esigenti, come quelli della Germania, della Svizzera e dell’Austria.

Il nuovo laminatoio, nel quale sono stati investiti circa 70 milioni di euro (il budget comprende anche il rifacimento della colata continua) ha una capacitù di 750mila tonnellate ed è considerato dal fornitore Danieli (è il 500esimo laminatoio prodotto dal gruppo di Buttrio) una realtà esemplare dal punto di vista dell’adeguamento impiantistico italiano ai requisiti dell’Industria 4.0. Gli operai di Verona hanno potuto fare formazione sulla macchina, settimane prima dell’avvio ufficiale, in realtà virtuale. L’impianto può produrre vergella tra i 5,5 e i 25 millimetri e tondo tra i 6 e i 18 millimetri, a una velocità di cento metri al secondo; è inoltre dotato di due linee di laminazione indipendenti, con il controllo della temperatura attivo lungo tutta l’intera linea. «Cesoie ad alta velocità - si legge in una nota del gruppo Danieli - eseguono il taglio all’inizio e alla fine del filo». Il laminatoio, prosegue l’azienda friulana, «risponde ai requisiti di Industria 4.0. Il sistema Danieli automation Q3 Intelligence è utilizzato per una raccolta integrata dei dati dell’intera fabbrica, per l’analisi e il web reporting con indicatori chiave della performance e applicazioni di tipo statistico efficaci per supportare il processo decisionale».

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti