la coalizione Giamaica

Il liberale Hoyer, presidente della Bei, in pole per il dopo Schäuble

di Vittorio Da Rold

Werner Hoyer (Reuters)

2' di lettura

Chi sostituirà Wolfgang Schäuble nel posto di ministro delle Finanze tedesco? Molti sono i candidati in lizza ma per formare la nuova coalizione cosiddetta Giamaica, composta cioè da democristiani (colore nero) , liberali (color giallo) e i verdi i seguaci del partito Fdp hanno chiesto come condizione sine qua non il posto del dicastero più importante, quello delle Finanze. Ci riusciranno? Difficile dirlo ma le richieste sono molto forti.

I liberali dell’Fdp hanno infatti timore di ripetere l’errore del 2009 quando entrarono nel secondo esecutivo Merkel, accettando di rinunciare al posto di ministero delle Finanze. Durante quella legislatura i liberali si appiattirono sulle posizioni dei democristiani della cancelliera e alle urne del 2013 non vennero rieletti. L’Fdp non superò la fatidica la soglia di sbarramento del 5% necessaria per entrare nel Bundestag. Un disastro politico che fece da catalizzatore per creare una nuova classe dirigente del partito.

Loading...

Christian Lindner, il nuovo leader liberale, oggi non vuole ripeter l’errore e vuole il posto delle Finanze a tutti i costi. Per questo ha già pronto un candidato ad hoc: si tratta di Werner Hoyer, presidente della Bei, la Banca europea per gli investimenti. Un curriculum da politico esperto, già vice ministro degli Esteri ai tempi di Guido Westerwelle, ed economista preparato. I liberali hanno fatto sapere in campagna elettorale di non volere trasferimenti di ricchezza dalla Germania verso la periferia dell’eurozona, sono contrari a mutalizzare i debiti degli altri paesi e avrebbero già cacciato la Grecia di Alexis Tsipras dal club dell’euro come monito per gli altri partner poco rispettosi dei conti in pareggio.

In questo quadro nella fase di transizione la Cdu potrebbe decidere, nel momento in cui Schäuble sarà eletto presidente del Bundestag il 24 ottobre, di tenere come ministro delle Finanze ad interim Jens Spahn, nato nel 1980, laureato in scienze politiche e giurisprudenza all’Università di Hagen e attuale viceministro. Secondo alcuni analisti politici Spahn potrebbe addirittura diventare in futuro il prossimo candidato alla cancelleria per i democristiani tedeschi in sostituzione della Merkel .

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti