ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSeconde case in montagna

Il lusso in quota cresce ancora

Durante la pandemia sono aumentati i prezzi delle case di pregio sulle Alpi. La svizzera guida la classifica delle località più care con oltre 15.500 euro al mq

di Evelina Marchesini

5' di lettura

“Expensive is becoming more expensive”. Il Covid, e non solo, ha spinto ulteriormente i prezzi della montagna del lusso nelle Alpi, portando i valori di località come St.Moritz, Gstaad, Courchevel, Crans-Montana e altri ancora più in alto. A fare il punto della situazione è l’ultimo Alpine Property Focus 2021 di Ubs, intitolato «The mountains are calling».

L’ultimo anno

I prezzi sono cresciuti considerevolmente in diverse località alpine svizzere nell’ultimo anno grazie a una domanda alimentata dalle restrizioni agli spostamenti durante la pandemia e dall’aumento del lavoro da casa, che hanno consentito di apprezzare ancor di più le dimore di lusso sulle Alpi elvetiche, dice il report.

Loading...

Le aspettative sono di un consolidamento nel medio periodo ma comunque la mancanza di prodotto è un antidoto a rischi di eventuali perdite future.

La classifica

Come già l’anno scorso, St.Moritz si conferma essere la destinazione svizzera più cara, con circa 17mila franchi al metro quadrato (15.528 euro), che rappresentano un aumento del 7% in un solo anno. Al secondo posto viene Gstaad, che ha visto un incremento di circa il 5% a 16.500 franchi al mq. Verbier si posiziona al terzo posto, con un incremento del 9% su base annua.

Gli altri resort al top della gamma nelle Alpi europee sono Kitzbuhel in Austria e Courchevel in Francia, con prezzi di circa 13.500 franchi (12.331 euro) al metro quadrato. Gli aumenti in media, si legge nel Focus, le seconde case nelle Alpi sono aumentate del 3% nel corso del 2020, un'accelerazione guidata dalle località svizzere, con un incremento medio del 4%, contro l'aumento medio dell'1% nel 2019.

Le località top francesi hanno visto invece un incremento medio del 2,5%, simile a quello del 2019. Insomma, sono le località svizzere a guidare la classifica degli aumenti dei prezzi. E l’Italia? Nel report solo un piccolo accenno: le località di montagna italiane “top” sono addirittura scese dell1 per cento.

Il gap tra le località svizzere più e meno care – specifica il report – è ulteriormente aumentato durante il Covid: in tutte le località con prezzi superiori ai 10mila franchi al mq si è assistito a un incremento intorno all’8%, mentre in quelle più a buon mercato è stato solo del 2% circa.

Il beneficio del Covid

«Per i resort svizzeri – spiega il Focus – il Covid è stato un acceleratore di benessere e dell'aumento dei prezzi». Da un lato gli svizzeri non hanno viaggiato e hanno invece riscoperto le località di casa e molte famiglie hanno rivalutato l’appeal di possedere una seconda casa in montagna. La possibilità di lavorare da casa ha poi ulteriormente aumentato tale appeal e l’ufficio trasferito in quota ha avuto molto successo.

Non sono poi mancati gli investitori stranieri, grazie alla reputazione di safe heaven della Svizzera e del suo mercato immobiliare: quello che semmai manca è un'offerta sufficiente a soddisfare la domanda, il che spinge i prezzi verso l’alto.

Il compratore tipo

Il compratore tipo, secondo Ubs, di una seconda casa di lusso in montagna ha tra i 50 e i 55 anni, spinto dai primi pensieri dell’andare in pensione e dalle possibilità che ne derivano, oltre che dal fatto che già dispone di un certo benessere economico. Ma ecco, in ordine di prezzi di acquisto, le località top nelle Alpi svizzere secondo Ubs. I prezzi si riferiscono ad appartamenti o case di lusso e non distinguono tra proprietà di residenza o di vacanza.

St. Moritz ed Engadina

Al primo posto troviamo St. Moritz, con una media di 16.900 franchi svizzeri (15.437 euro) al metro quadrato e un aumento annuale del 7,1%. Ubs spiega che la famosa località aveva sofferto dell’apertura allo sviluppo di nuove case vacanza del 2012, che aveva portato a un eccesso di offerta, a un più alto tasso di sfitto e a una correzione dei prezzi nel 2016.

Nel 2017 la forte domanda da parte dell’estero aveva però ristabilito gli equilibri, gli sfitti finirono e ricominciarono gli aumenti dei prezzi, fino al +7% dell’anno scorso. Così oggi chi vuole una casa a St. Moritz deve essere disposto a pagare quasi 17mila franchi al metro, che però diventano 25mila per il segmento più esclusivo. I prezzi a 5 anni sono cresciuti dell’1,8% e a 10 anni dello 0,8 per cento.

Gstaad

Al secondo posto, la località svizzera offre case a 16.500 franchi svizzeri (15.071 euro) al metro quadrato e l’aumento su base annua è stato del 4,8%. Nel segmento più alto del mercato si compra però ancora più caro, arrivando a 30mila franchi al mq. L’aumento a 5 anni è stato del 5,8% e a 10 anni del 2,2%.

Verbier

I prezzi a Verbier girano intorno a 14.600 franchi al metro e sono aumentati del 9,1% in un anno, dell’1,4% in 5 anni e non hanno avuto aumenti in 10 anni. Dalla parte di Verbier, un mercato davvero internazionale. Tra il 2011 e il 2017 c’era stata una correzione dei prezzi di oltre il 20%. La ripresa economica e i prezzi convenienti hanno spinto il boom e in ogni caso nella fascia di lusso del mercato si compravende ad almeno il doppio della media citata.

Jungfrau region

Si tratta di una delle zone turistiche più conosciute e attraenti della Svizzera, con un tasso di crescita tra i più alti. L’anno scorso i prezzi sono saliti dell'8% circa e oggi si compravende a 13mila franchi al metro, con un aumento dell’8% da un anno all'altro. L'incremento rispetto al 2016 è di oltre il 25 per cento.

Zermatt

Con circa 12.700 franchi al metro quadrato, Zermatt si piazza in 10° posizione, con un aumento del 9,2% rispetto al 2020 e del 20% rispetto al 2017. «Le prospettive in termini di affitto – si legge nel Focus – sono molto buone, anche se la relativa distanza da centri importanti non beneficia i lavoratori a distanza».

Davos

Il periodo nero di questo centro sciistico è stato tra il 2014 e il 2018, quando i prezzi sono scesi di circa il 15%, accompagnati da un alto tasso di sfitto. La ripresa è poi iniziata nel 2018 per le case di altissima qualità, con un aumento dell’8%, seguito da un +12%. Il prezzo medio oggi si aggira intorno ai 12mila franchi (10.961 euro) al mq, con un eccesso di offerta nel segmento delle case di vecchia costruzione, che riempiono le pagine degli annunci immobiliari.

Le austriache

Nella parte alta della classifica si trovano solo due località austriache, Kitzbuhel e St. Anton am Arlberg. A Kitzbuhel le case costano 13.500 franchi al metro, con un aumento dell'1,8% sul 2019, dopo l’incremento del 4,5% sul 2018. A St. Anton i prezzi sono di 13.100 franchi (11.966 euro) al mq, con un incremento del 2% rispetto al 2019.

Le francesi

Courchevel passa dalla quarta alla quinta posizione della classifica delle Alpi, con 13.400 franchi (12.240 euro) al metro quadrato e un aumento del 2,9% sul 2019, dopo quello del 3,1% del 2019 sul 2018. Val d’Isere scende in nona posizione con 12.700 franchi al mq e un incremento del 4,1% su base annua, mentre Meribel perde tre posizioni e si piazza al 12° posto con 11.900 franchi svizzeri al mq e un aumento del 2,5% sul 2019. La nota Megeve è in 18a posizione con 9.600 franchi (8.770 euro) al mq e un aumento dell’1 per cento.

Le italiane

Due le località prese in considerazione, a livello di classifica generale, dal Focus di Ubs: Cortina d’Ampezzo e Courmayeur. Cortina è in 19a posizione, perdendone 4, a 9.200 franchi (8.403 euro al metro quadrato e con una variazione annua del -2,3%, dopo il -2,1% dell'anno precedente). Courmayeur è in 24a posizione, perdendone 4, a quota 8.700 franchi (7.947 euro) al metro, stabile rispetto all’anno precedente e dopo il -1,3% del 2019.

Riproduzione riservata ©

  • Evelina Marchesinivice caporedattore

    Luogo: Milano-Messico

    Lingue parlate: italiano, spagnolo, inglese, francese

    Argomenti: real estate, immobiliare, turismo, travel, latin america

    Premi: "Arel Lady of the year" by Arel; "Key player of the italian real estate market" by Scenari Immobiliari

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati