Prodotti

Il meglio del Ces 2021: ecco i dieci gadget più interessanti (e più innovativi)

La kermesse dell'elettronica di consumo, a cui hanno partecipato virtualmente oltre 1.900 espositori, ha chiuso i battenti. Ecco cosa vi siete persi

di Gianni Rusconi

6' di lettura

Dispositivi indossabili e appliance per la casa sempre più intelligenti, ma anche display flessibili e arrotolabili che aprono nuovi orizzonti di utilizzo dagli smartphone ai tablet. E ancora: megaschermi trasparenti per la camera letto, vasche da bagno da comandare con la voce, telecomandi a energia solare, droni con a bordo fotocamere mirrorless. La kermesse dell'elettronica di consumo, a cui hanno partecipato virtualmente oltre 1.900 espositori, ha chiuso i battenti: in attesa dell'edizione (in presenza) del 2022 ecco le innovazioni e le curiosità che abbiamo selezionato

Lg

LG Rollable, lo smartphone che si arrotola

L'idea è di portare sul mercato, entro la fine dell'anno, uno smartphone dotato di display arrotolabile in grado di espandersi fino alle dimensioni di un tablet, coniugando la versatilità del form factor alla volontà di rimodellare la user experience in mobilità. Nell'ambito del proprio Explorer Project, il produttore coreano ha presentato in occasione del Ces un prototipo di dispositivo (Lg Rollable) che sfrutta un principio diverso rispetto agli schermi pieghevoli visti negli ultimi anni: il display infatti non si piega, bensì si srotola per raggiungere una diagonale più ampia e si arrotola per assumere forme più compatte.

Loading...

Sony

Sony Airpeak, il drone dedicato ai video maker

Il suo punto di forza: la fotocamera mirrorless full-frame della famiglia Alpha che porta in “grembo” e l'intelligenza artificiale di cui è dotato per mantenere le immagini stabili durante il volo. Airpeak è il drone che Sony ha sviluppato pensando agli appassionati delle riprese e dopo l'annuncio di inizio novembre al Ces 2021 la casa giapponese lo ha presentato ufficialmente (in formato virtuale) al grande pubblico. Nella sua carta di identità tecnica compaiono quattro rotori e due bracci di atterraggio retrattili che si sollevano al decollo per non influire minimamente nelle inquadrature, anche in caso di movimenti veloci e repentini. La disponibilità commerciale è prevista per la primavera e per il momento non ci sono indicazioni sul prezzo. DJI, Parrot e Skydio, i principali marchi nel campo dei droni cinematografici di classe consumer, sono comunque avvisati.

Tcl

Tcl punta sull'Oled per i display flessibili extra large

Per il momento sono solo (tangibili) esempi di innovazione nel campo dei display a semiconduttore. Il Printed Scrolling Oled da 17 pollici e il Rollable Amoled da da 6.7 pollici che Tcl ha annunciato in questi sono però un passo nel futuro dei device flessibili. Il primo, con uno spessore di soli 0,18 mm, si presenta come una sorta di pergamena e beneficia di una tecnologia proprietaria di stampa a getto d'inchiostroad alta precisione, che non necessita di maschere metalliche sottili e costa il 20% in meno rispetto ai sistemi impiegati per la realizzazione dei display tradizionali. Il secondo punta invece a ridefinire il form factor di uno smartphone, estendendo lo schermo nascosto all'interno della custodia e portando la superficie utile da 6,7 pollici a 7,8 pollici. Il tutto con la semplice pressione di un tasto e contenendo lo spessore sotto i 10 mm. Il plus? La durata di vita del meccanismo di scorrimento arriva fino a 100mila aperture.

Sony

Il display spaziale in 3D di Sony

Riproduce le immagini spaziali in tre dimensioni, come se fossero reali, permettendo ai creativi di condividere progetti di nuovi prodotti o varianti di forma o colore così come mai avvenuto in passato. Spatial Reality Display è nella sostanza uno schermo da 15,6 pollici con risoluzione 4K che adotta una tecnologia differente rispetto a quella dei display olografici conosciuti e che sfrutta un sensore in grado di tracciare il movimento degli occhi e la posizione dell'utente in tempo reale, in modo da conferire alle immagini un effetto 3D da poter fruire senza occhialini o visori. Per il suo funzionamento occorre un pc ben dotato dal punto di vista hardware (almeno un processore Intel Core i7 delle ultime generazioni e scheda video dedicata). Il prezzo di lancio? Fissato in 4.999,99 dollari.

Samsung

Il robot aspirapolvere più intelligente di sempre, parola di Samsung

Si chiama JetBot 90 AI+, è stato premiato con uno dei Ces Innovation Awards e sfrutta una combinazione di sensori 3D e LiDar (simili a quelli installati a bordo delle auto a guida autonoma) e di intelligenza artificiale avanzata (fornita da Intel) per riconoscere gli oggetti che incontra e la planimetria della stanza in cui opera. Grazie agli algoritmi, la macchina riesce inoltre a mantenere sempre una distanza di sicurezza dagli oggetti fragili o classificati come pericolosi e ad abbassarsi per pulire sotto i mobili. Quando la sessione di pulizia è terminata, il robot torna autonomamente alla sua “clean station” per lo smaltimento della polvere. Tramite l'app Samsung SmartThings lo si può controllare a distanza e sfruttare la telecamera di cui è dotato per tenere d'occhio la casa ed eventuali animali domestici.

Kohle

La vasca da bagno si comanda con Alexa e Google Assistant

“Hey Google, riempi la vasca da bagno”. Non è un film o una serie Tv di fantascienza ma ciò che potranno fare i pochi “fortunati” che potranno spendere, a partire da luglio, dai 9mila dollari in su per questo componente d'arredo intelligente prodotto e commercializzato dall'americana Kohler. Per attivare il flusso di acqua (anche preimpostando il livello di riempimento e la temperatura), cambiare il colore delle luci attorno alla vasca stessa (un po' come succede con i televisori Ambilight di Philips) oppure attivare l'effetto nebbia e la funzione di aromaterapi Con si potrà parlare alla vasca anche con Alexa, l'assistente virtuale di Amazon.

Il mini portatile che si trasforma in console di gioco

Una via di mezzo fra un notebook Windows di piccole dimensioni e una Nintendo Switch con schermo extra large: questa la definizione che molti hanno dato al prototipo sviluppato dalla joint venture creata da Lenovo e Nec e annunciato al Ces. Lavie Mini, di cui non è ancora stata definita la data di uscita sul mercato, è a tutti gli effetti un pc portatile con processore Intel Core i7 di 11esima generazione Tiger Lake e grafica Iris Xe e schermo touchscreen da 8 pollici. Compatto e leggero (pesa meno di 580 grammi) ha nella versatilità il suo pregio maggiore: la tastiera può essere nascosta e ad entrambi i lati dello schermo si possono collegare due controller per trasformare il dispositivo in una console per il gaming. Grazie alla docking station con porta Hdmi in dotazione è possibile utilizzarlo anche come un desktop per giocare sullo schermo della TV.

ArcX Technology

L'anello per lo sport che parla con lo smartphone

A realizzarlo ci ha pensato la startup britannica ArcX Technology e si presenta con il vezzo di essere il primo “smart ring” al mondo specificamente progettato per il fitness. Si indossa al dito indice, si controlla con il pollice grazie a un micro joystick integrato in una custodia impermeabile all'acqua e antiurto e si collega via Bluetooth a qualsiasi smartphone per controllare le playlist e le altre funzioni del telefono. Funziona anche indossando i guanti o fissandolo a un manubrio o a un'altra attrezzatura sportiva e la sua autonomia (con una sola ora di carica) è di cinque giorni in condizioni di normale utilizzo. Grazie all'app per Android e iOS sono accessibili funzionalità come cronometro e chiamata di emergenza. In vendita da maggio, costa nell'ordine dei 90 euro.

Lenovo

Gli smart glasses per la realtà aumentata di Lenovo

Prestazioni e versatilità d'uso, dai due display stereoscopici con risoluzione 1080p per visualizzare fino a cinque display virtuali alla visualizzazione in 3D fino al training in tempo reale con la realtà aumentata: sono le principali doti di ThinkReality A3, gli smart glasses che il colosso cinese rivolge al mondo business Si collegano al notebook o anche a uno smartphone (la compatibilità si ferma però ad alcuni selezionati modelli Motorola) tramite cavo Usb-C e a pilotarne le funzioni pensa un chip Qualcomm Snapdragon XR1. Con la videocamera RGB da 8MP integrata è possibile anche acquisire video in Hd. Si indossano come comuni occhiali da sole e arriveranno sul mercato a partire da metà 2021.

Samsung

Il telecomando che si ricarica con l'energia solare

È molto orientata al green la strategia prodotti per il 2021 e oltre di Samsung e allora ecco spiegato l'annuncio al Ces di un telecomando a celle fotovoltaiche che potrà essere ricaricato attraverso fonti luminose interne ed esterne alla casa (in caso di emergenza è disponibile una porta Usb-C). Lo vedremo nei negozi in contemporanea ai televisori 4K e 8K della nuova gamma della casa coreana e la vita massima della batteria interna è di sette anni. Altre doti? Contribuire a prevenire il consumo di 99 milioni di batterie ministilo di tipo AAA nello stesso arco di tempo.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti