Dati Jato

Il mercato dell'auto in crescita a maggio in Europa, ma non ancora ai livelli prima della pandemia

Le proiezioni dell'istituto Jato Dynamic confermano l'aumento delle vendite di nuove vetture nel Vecchio Continente, ma l'incertezza economica frena il ritorno a numeri paragonabili alla fase pre covid-19

di Corrado Canali

3' di lettura

Il mercato europeo delle auto il mese scorso ha visto un aumento del volume totale di vendite del 73% rispetto a maggio 2020. Secondo i dati di Jato Dynamics il volume complessivo è stato di 1.073.987 unità, portando il totale dall'inizio dell'anno a 5.150.831 unità. Nonostante questo aumento, il volume è stato inferiore del 25% rispetto al maggio 2019 poiché il mercato ha continuato a risentire degli effetti della pandemia. I dati, insomma, sono incoraggianti ma il mercato si sta riprendendo più lentamente di quanto molti avessero sperato. L’incertezza economica e la mancanza di fiducia stanno limitando la crescita in un momento in cui l’industria si sta allontanando dai motori tradizionali e si sta adattando alle normative sulle emissioni.

Quota di mercato record per il gruppo Volkswagen

Da segnalare la performance del gruppo Volkswagen che si è assicurata la seconda quota di mercato mensile più alta dal lontano 2001: un risultato impressionante se si considerano quali siano le sfide attualmente affrontate dal settore. La quota a maggio del produttore tedesco è stata pari al 28,14%, seconda solo ad aprile 2020, quando si è assicurata il 29,23% poiché le vendite sono state più colpite dall’inizio della pandemia in Europa. I risultati positivi del mese di maggio sono dovuti alla performance forti di marchi come Audi, Skoda, Seat e Cupra.

Loading...

Le vendite totali si sono incrementate per l’aumento della domanda di veicoli elettrici e di suv, con il Gruppo Vw che è il leader in Europa in entrambi i segmenti. La performance di VW del mese scorso dimostra la necessità che hanno i costruttori nell'identificare i fattori chiave della crescita e adattare la strategia di vendita al momento giusto con l'obiettivo di soddisfare la domanda emergente. Sebbene l’Europa sia un mercato maturo, sia i nuovi veicoli elettrici che i suv o i cossover sono segmenti chiave che mostrano un alto potenziale di crescita.

Incrementi da record per elettriche, plug-in e suv

I veicoli elettrici hanno registrato una quota record di immatricolazioni a maggio pari al 16%,mentre i suv hanno rappresentato quasi il 45% del volume totale sul venduto. È evidente che disporre dell’offerta giusta in questi segmenti sarà cruciale per il successo nei prossimi anni. Il modello 100% elettrico più venduto a maggio in Europa è stato la Tesla Model 3, seguita dalla Vw ID.3 e dalla Renault Zoe. Fra le ibride plug-in, invece, il modello al top delle richieste a maggio è risultata la Ford Kuga, davanti rispettivamente a Peugeot 3008 e alla Volvo XC40.

Le immatricolazioni di auto esclusivamente elettriche e ibride plug-in sono state complessivamente pari a 171.415 unità, con un aumento del 279% rispetto al mese di maggio del 2020. Il volume dei Bev è stato, invece, di 83.700 (+261%) e di PHEV ricaricabili di 87.700 (+299%). La quota di mercato conquistata, invece, dei suv-crossover è passata dal 40,2% di maggio 2020 al 44,6% del mese scorso. Da considerare che a maggio 2018, i suv-crossover rappresentavano solo il 34% del mercato. In entrambi i casi i due settori sono i più in crescita.

Golf la più venduta e Vw T-Roc il suv più richiesto

La Volkswagen Golf ha guidato la classifica dei modelli più venduti davanti alla Renault Clio e alla Fiat 500, mentre la Volkswagen T-Roc è risultato il suv più immatricolato a maggio. Fra le migliori performance va segnalata quella della Fiat 500 che non a caso ha guadagnato la terza posizione nella classifica generale e ancora la Peugeot 2008 che ha visto un aumento delle vendite del 2% rispetto a maggio 2019, superando per numero di unità vendute anche la 208 mentre la Ford Puma ha consolidato un’interessante dodicesima posizione.

Tutti i modelli cresciuti in doppia cifra a maggio

In generale tutti i modelli che nel corso del mese di maggio hanno fatto registrato una crescita in doppia cifra rispetto a maggio 2019 sono da ricondurre a Hyundai Tucson, piuttosto che alla Volkswagen T-Cross o alla Volvo XC40, a Mini 5 porte, a Hyundai Kona, alla Tesla Model 3, allaKia Niro, alla Renault Zoe, alla Bmw Serie 4, alla Skoda Scala e all'altra Bmw Serie 2, alla Honda Jazz, alla Volkswagen Arteon, alla Nissan Leaf, all'Audi e-tron, alla Kia Sorento e all'altra Kia Proceed, oltre alla Hyundai Santa Fe, alla BMW X6 e infine alla Jeep Wrangler.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti