ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBeverage

Il mercato del gin cresce a doppia cifra e Montenegro lancia un tour estivo

Il nuovo Edgar Sopper Gin sarà protagonista di 20 tappe che da giugno a settembre dalla Riviera Romagnola alle le Marche dall’Isola d'Elba alla Puglia.

di Giovanni Uggeri

3' di lettura

Da alcuni anni il Gin vive a livello internazionale un successo inarrestabile e si conferma anche per quest'anno la categoria di tendenza del mondo spirit, capace di conquistare non più solo bartender, influencer e gin tonic addicted, ma anche semplici appassionati o curiosi. Il “fenomeno gin” in Italia cresce a ritmi esponenziali sia in volume (+55,3% nel 2021 sul 2020) che in valore (+69,7%) secondo i dai sui consumi di Iri.

Un fenomeno che Gruppo Montenegro ha deciso di cavalcare investendo sul suo Edgar Sopper Gin, il London dry è pronto a conquistare il mercato italiano con un tour estivo che da giugno ad agosto animerà i locali più cool dello Stivale. 20 tappe in 4 regioni per un viaggio che partirà dalla patria della vita notturna, la riviera romagnola, e proseguirà nelle Marche e sull'Isola d'Elba in Toscana, per poi concludersi in Puglia.

Loading...

«Come realtà leader di mercato nel settore spirit – ha dichiarato Gianluca Monaco, Marketing & New Business Director di Gruppo Montenegro - non potevamo che aprirci a questo segmento così performante, completando il nostro portafoglio nel 2021 con un gin dalla forte identità inglese, ma con un tocco di carattere italiano, che rispecchia in pieno i nostri valori e i nostri livelli qualitativi e, al contempo, soddisfa le attuali esigenze che arrivano dal mondo dei bartender. Il nostro obiettivo è stato, infatti, quello di offrire sin dall'inizio un gin dal gusto bilanciato, che ben si presta alla mixology. Tutto questo in linea con la precisa volontà di intercettare un target di consumatori, che ricerca un prodotto «diverso», percepito come indipendente e irriverente in pieno stile british. E in tal senso sicuramente Edgar Sopper è il gin più brit di tutti, tanto da aver superato in meno di un anno la quota di 150mila litri venduti. Un ottimo risultato che ci ha spinti ad entrare in una fase più matura di comunicazione del prodotto che prevede un tour estivo, ma anche azioni di comunicazione social sui canali dedicati. Iniziative naturalmente tutte all'insegna del bere consapevole, concetto per noi irrinunciabile».

Con oltre 130 anni di storia, Gruppo Montenegro è una realtà imprenditoriale, al 100% italiana, leader di mercato nei settori alimentare e delle bevande alcoliche. Rappresenta, infatti, il 3° player in Italia nell'industria degli Spirit e vanta 6 marchi premium nel settore food. Al Gruppo Montenegro, fondato nel 1885 a Bologna dal giovane e appassionato erborista Stanislao Cobianchi, fanno riferimento brand rappresentativi della qualità e della tradizione italiana, quali: Amaro Montenegro, Vecchia Romagna, Select, Rosso Antico, Coca Buton, Bonomelli, Thè Infrè, Olio Cuore, Spezie Cannamela, Polenta Valsugana, Pizza Catarì.

«Nel segmento degli spirits – ha aggiunto Matteo Bonoli (R&D Manager Spirit Gruppo Montenegro) – il gin è ormai considerato una delle bevande alcoliche più bevute in Italia e, allo stesso tempo, un prodotto d'eccellenza. E in un mondo sempre più orientato verso soluzioni aromatizzate, Edgar Sopper Gin va nella direzione del classico, perché realizzato con il metodo London Dry, quindi seguendo un rigido disciplinare, che al gusto trasmette chiaramente la balsamicità del ginepro senza però essere dominante sulle altre note vegetali ed erbacee che lo caratterizzano. Il risultato è quindi un prodotto a 40% vol. di carattere ma equilibrato e versatile, la cui nota balsamica e tonica dry lo rende l'alleato perfetto in miscelazione».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti