Le Cesarine, 4 cuochi domestici si raccontano

3/5I mestieri del cibo

Il neurologo ai fornelli e l’arte delle polpette

default onloading pic

Il suo piatto forte sono le polpette di chianina. Ma la chianina è carne toscana, lei non dovrebbe fare ricette romane? Massimo Marianetti, neurologo 41enne specializzato in terapie alternative nella cura dell’Alzheimer, non si scompone: «Queste polpette -spiega - sono espressione della cucina contadina della Tuscia, terra originaria della mia famiglia, dove vengono allevate le Chianine, e sono una specialità perché cucinate completamente senza aggiunta di aromi». La sua, racconta, è sempre stata una famiglia “cuciniera” e il tempo per mettersi ai fornelli lui lo trova sempre. Tanto che i laboratori di cucina, come la musico e l’arte-terapia, il dottor Marianetti li utilizza per la riabilitazione dei suoi pazienti. «La cucina è un valore - dice - e Le Cesarine sono un’esperienza di condivisione». Lo capiscono anche gli ospiti americani, quando si rendono conto che lasciare la mancia proprio non si fa.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti