l’intervista - Ray Jordan

«Il nostro vaccino in Europa entro i primi tre mesi del 2021»

Intervista a Ray Jordan, il vice presidente di Moderna che aspetta l’ok dell’Ema

di Mar.B.

Ray Jordan - Moderna

3' di lettura

Tra i primi vaccini ad approdare in Italia se tutto filerà liscio ci sarà quello della biotech americana Moderna. L’Ema, l’Agenzia Ue per i farmaci, ha in calendario l’ok al suo candidato vaccino chiamato «mRNA-1273» entro il 12 gennaio. Un nome che trae origine da una tecnologia innovativa finora mai utilizzata in un vaccino già commercializzato e basata sull’impiego del materiale genetico che contiene le istruzioni per la sintesi di nuove proteine, come quella «spike» che può stimolare la produzione degli anticorpi contro il virus. «L’Rna messaggero è una tecnologia che noi di Moderna studiamo da 10 anni», racconta il vice presidente della società americana Ray Jordan. L’Europa ha chiesto a Moderna 160 milioni di dosi in tutto (80 prenotate più altre 80 opzionate) e al nostro Paese ne arriveranno in tutto 10 milioni.

Se Ema darà l’ok entro il 12 gennaio, quando saranno disponibili le prime dosi per l’Europa e l’Italia?

Loading...

Una volta che il nostro vaccino avrà ricevuto le necessarie approvazioni regolamentari, saremo in grado di consegnarlo ai governi per la distribuzione. Moderna è sulla buona strada per produrre fino a 20 milioni di dosi per il mercato statunitense entro quest’anno e per iniziare le consegne del vaccino a livello globale e quindi anche in Europa a partire dai primi tre mesi del 2021.

Come si conserva il vostro vaccino e come sarà distribuito?

Per la spedizione e la conservazione a lungo termine, Moderna prevede che l'mRNA-1273 potrà essere conservato fino a 6 mesi a -20°C, in pratica le temperature di un normale freezer di casa o di quelli a disposizione dei medici. La maggior parte delle aziende di distribuzione farmaceutica ha la capacità di immagazzinare e spedire i prodotti a -20°C in tutto il mondo.

E dopo lo scongelamento che succede?

Il vaccino resta stabile a condizioni standard di refrigerazione da 2° a 8°C per un massimo di 30 giorni entro i 6 mesi di durata di conservazione. Queste condizioni lo rendono conservabile nella maggior parte delle farmacie, degli ospedali o degli studi medici. Una volta rimosso dal frigorifero per la somministrazione, il vaccino può essere conservato a temperatura ambiente per un massimo di 12 ore.

Come consegnerete le dosi?

Il vaccino sarà consegnato nella concentrazione finale e non richiederà una diluizione in loco o una manipolazione speciale, il che facilita la vaccinazione. Attualmente è prevista la distribuzione in confezioni da dieci fiale ognuna delle quali contiene 10 dosi.

È necessario inoculare due dosi e a che distanza?

Sì, si prevede di somministrarne due dosi, a 28 giorni di distanza l’una dall’altra. La seconda è chiamata boost perché stimola una risposta immunologica ancora più forte di quella che si otterrebbe con il doppio della dose in una sola iniezione.

Il vaccino è efficace per tutte le età o lo è più per alcune fasce?

L'analisi intermedia di fase 1 ha mostrato che mRNA-1273 è stato ben tollerato in tutte le fasce d'età e ha indotto risposte immunitarie rapide e forti generando anticorpi neutralizzanti sia negli adulti che negli anziani. I dati della fase 3 hanno dimostrato che il livello di efficacia del 94,1% è stato costante per età, etnia e sesso.

Sarà sicuro ed efficace? Quanto durerà la protezione?

I dati sulla sicurezza continuano ad accumularsi e lo studio è monitorato negli Usa da un board indipendente, nominato dai «National institutes of Health», e finora non sono stati segnalati eventi avversi gravi. Qualsiasi vaccino può essere reso disponibile al pubblico solo dopo aver ricevuto le necessarie autorizzazioni e approvazioni da parte delle autorità competenti, a conferma del rispetto di rigorosi standard di sicurezza, efficacia e qualità. Per la durata della protezione al momento non abbiamo dati definitivi così come non si sa quanto duri l’immunità per le persone che hanno già contratto il Covid.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti