Sport e affari

Il Palermo calcio acquistato da una società non operativa

di Nino Amadore

(LaPresse)

3' di lettura

Una società dormiente che gestisce un fondo di investimenti che fa riferimento ad altre società chiuse. E una girandola di nomi e passaggi societari che partono dalla Gran Bretagna fino ad arrivare in Australia, passando per le Seychelles.

La società dormiente, dunque non operativa, è la Integritas Capital Limited che, secondo le dichiarazioni fatte alla stampa, dovrebbe diventare il nuovo proprietario del Palermo calcio rilevando tutte le quote che erano in capo all’imprenditore Maurizio Zamparini. Il rappresentante a Palermo della Integritas Capital Limited, società che ha sede nella contea del Kent a Sud-Est di Londra, è l’ex Iena Paul Baccaglini che del fondo si definisce il fondatore: Baccaglini si è già insediato al vertice della società rosanero.

Loading...

La conferma che l’ex Iena è cofounder della Integritas Capital Limited la si può leggere sul sito della società dove è comparso un comunicato che punta a fare chiarezza sui dubbi sollevati in questi giorni sul conto del neopresidente del Palermo Calcio: «Integritas Capital Management è lieta di confermare la nomina di Paul Baccaglini come presidente del Palermo FC - si legge -. Paul è un socio fondatore di ICM, una società di consulenza finanziaria privata».

Baccaglini, calcio e tatuaggi: ecco il nuovo presidente del Palermo

Baccaglini, calcio e tatuaggi: ecco il nuovo presidente del Palermo

Photogallery10 foto

Visualizza

Il comunicato, stringato in un sito che conta una sola pagina (la home) è di Paul Fleming, cittadino inglese che ha fondato nel giugno del 2014 la Integritas Capital Limited con Anthony Birrell, cittadino australiano: su un totale di mille azioni del valore di una sterlina cadauna, Fleming ne possedeva 900 e Birrell cento. A giugno del 2016 risulta però che vi è stato un aumento di capitale arrivando a 1250 azioni, ai due soci si aggiunge Jon Carp e la distribuzione delle quote cambia: Fleming risulta proprietario di 850 azioni, Birrell di 125 azioni e Jon Carp 250 azioni.

I due (Fleming e Birrell) risultano fondatori e soci, nel giugno 2015, di un’altra società che sembra la fotocopia della prima: la Integritas Capital Management Limited. In questo caso oltre a Fleming e Birrell nella compagine azionaria compare la Kapana International Ltd con sede alle Seychelles: su un totale di 1000 azioni a Birrell ne toccano 100, a Fleming 700 e a Kapana International Ltd (che risulta poi chiusa a ottobre 2015) 200. Nel giugno 2016 fa ingresso nella compagine azionaria l’australiana Matoda PTY Ltd. Tutto porta in Australia, visto che dietro Matoda PTY compare la Orb Global Investment (Uk) Limited di cui è Founder e ceo Akhilesh Kamkolkar. Fondata nel 2013 la Orb risulta ora dissolved. Insomma da quello che si capisce in generale si tratta di società molto fragili che nascono con pochissimi capitali, cambiano pelle frequentemente e poi vengono chiuse. Si potrebbe trattare di società veicolo: case vuote in attesa di essere riempite. Ma si tratta solo di ipotesi.

Alla fine della fiera, comunque, si può dire che almeno nelle carte che abbiamo avuto modo di consultare il nome di Baccaglini non figura: possiamo ipotizzare che sia entrato a far parte della Integritas Capital Limited successivamente e il suo nome non sia ancora disponibile nelle banche dati internazionali questo suo ingresso. Ma quello che salta agli occhi, anche ai fini della sostenibilità dell’investimento per l’acquisto del Palermo calcio, è lo stato patrimoniale e di bilancio della Integritas Capital Limited che ne dovrebbe diventare proprietaria. Le banche dati sono chiare: cash in bank pari a 1.250 sterline; total asset pari a 1.250 sterline, net worth (valore netto) pari a 1.250 sterline. Tante quante sono le azioni.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti