ESCE DI SCENA IL CARDINALE SODANO

Il Papa sulla riforma della Curia: «No a rigidità»

Il messaggio è stato lanciato da Bergoglio in occasione dell’udienza alla Curia romana nella Sala Clementina per gli auguri natalizi

default onloading pic
Il Papa ha accettato la rinuncia all’incarico di Decano del Collegio Cardinalizio del cardinale Angelo Sodano (nella foto Ansa)

Il messaggio è stato lanciato da Bergoglio in occasione dell’udienza alla Curia romana nella Sala Clementina per gli auguri natalizi


2' di lettura

Alla Curia romana Papa Francesco chiede di evitare la tentazione della rigidità. In occasione dell’udienza alla Curia romana nella Sala Clementina per gli auguri natalizi Bergoglio ha parlato di «tentazione della rigidità» con riferimento alla riforma della curia. «Qui - ha affermato - occorre mettere in guardia dalla tentazione di assumere l’atteggiamento della rigidità. La rigidità che nasce dalla paura del cambiamento e finisce per disseminare di paletti e di ostacoli il terreno del bene comune, facendolo diventare un campo minato di incomunicabilità e di odio. Ricordiamo sempre - ha aggiunto - che dietro ogni rigidità giace qualche squilibrio. La rigidità e lo squilibro si alimentano a vicenda in un circolo vizioso».

Il congedo del cardinal Sodano
Il Papa - ha riferito il Bollettino della Sala stampa della Santa Sede - ha accettato la rinuncia all’incarico di Decano del Collegio Cardinalizio del cardinale Angelo Sodano, al quale ha conferito il titolo di Decano emerito del medesimo Collegio Cardinalizio.

La citazione del Gattopardo
Nel discorso alla Curia il Papa ha citato Il Gattopardo. «Capita spesso di vivere il cambiamento limitandosi a indossare un nuovo vestito, e poi rimanere in realtà come si era prima - ha affermato -. Rammento l’espressione enigmatica, che si legge in un famoso romanzo italiano: “Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi” (ne Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, ndr)». «L’atteggiamento sano - ha aggiunto - è piuttosto quello di lasciarsi interrogare dalle sfide del tempo presente e di coglierle con le virtù del discernimento, della parresia e della hypomoné». Il Papa ha sottolineato che «la vita cristiana, in realtà, è un cammino, un pellegrinaggio», mentre «la storia del popolo di Dio - la storia della Chiesa - è segnata sempre da partenze, spostamenti, cambiamenti».

Per approfondire:
Vaticano: l'Archivio non è più “Segreto”, si chiamerà Apostolico
Vaticano, le tappe della (nuova) crisi dentro la Curia

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti