Emergenza Covid

Covid e bambini: rischio dad e quarantena anche per i vaccinati. Ecco perché

Indicazioni contrastanti tra la nota interministeriale dell’8 gennaio e la circolare della Salute del 30 dicembre 2021

di Andrea Gagliardi

Pediatri: ecco perché bisogna vaccinare i bambini

2' di lettura

Delusione e sconcerto. Sono i sentimenti diffusi tra molti genitori di bambini tra i 5-11 anni che hanno deciso di vaccinare i loro figli alla lettura delle norme su dad e quarantena contenute nelle ultime disposizioni, tra decreti, circolari e note operative. Delusione per la norma contenuta nel decreto legge del 7 gennaio (e ribadita dalla nota operativa dei ministeri Istruzione e Salute dell’8 gennaio) per cui in presenza di almeno due casi positivi l’attività didattica è sospesa in presenza e si applica per tutti (vaccinati compresi) la dad per dieci giorni. Sconcerto per il passaggio, contenuto nella nota operativa dell’8 gennaio, che impone a tutti (senza distinzione tra vaccinati e non vaccinati) la misura sanitaria della quarantena della durata di 10 giorni con test di uscita - tampone molecolare o antigenico - con risultato negativo.

Pochi vaccinati per evitare la dad alla primaria con 2 contagi

Sul fronte dell’attività didattica in realtà il ministero dell’Istruzione aveva pochi margini di manovra. Le vaccinazioni nella fascia 5-11 anni sono state le ultime a partire. Le prime somministrazioni sono avvenute nel Lazio il 15 dicembre. Attualmente i bambini che hanno completato il ciclo vaccinale primario (quindi con doppia dose) sono solo 73mila, circa il 2% della platea (mentre quelli con prima dose, in base agli ultimi dati della struttura commissariale, sono il 17,5%). Impossibile pensare a uno sdoppiamento come previsto nella scuola media e superiore (dove il tasso di vaccinazione supera il 75%) con ragazzi vaccinati in presenza e non vaccinati (o con ciclo primario non completato o completato da oltre 4 mesi, senza richiamo) in didattica a distanza.

Loading...

Quarantena anche per i bambini delle elementari vaccinati?

Ma quello che desta sconcerto è la misura della quarantena prevista senza distinzioni per tutti. La norma sembra scritta in effetti come se non esistesse una (per ora) minoranza di bambini completamente vaccinati da meno di 120 giorni per i quali, in base alla circolare del ministero della Salute del 30 dicembre 2021, in caso di contatto stretto (ad alto rischio), se asintomatici, si applica la misura della autosorveglianza, non della quarantena.

Pediatri interpellati

Investiti della questione, non a caso, alcuni pediatri, contattati, confermano che le disposizioni che applicheranno per i bambini nella fascia 5-11 sono quelle della circolare del 30 dicembre, quindi con distinzione dello stato vaccinale, ed a questa faranno riferimento. Niente quarantena quindi, solo autosorveglianza di 5 giorni. E tampone solo in casi di sintomi. E sono diversi i presidi in fibrillazione per avere chiarimenti, tanto più vista la confusione e la commistione di ruoli competenze.

L’andamento delle vaccinazioni tra i bambini

Come detto, le vaccinazioni in età pediatrica procedono a rilento. La media nazionale, in base ai dati del governo è del 18,4% di prime dosi (solo il 2,4% ha completato il ciclo vaccinale primario), con forti differenziazioni a livello regionale. In testa alla classifica ci sono Puglia (33,3%), Molise (26,4%), Calabria (23,9%), Veneto (23%) e Lomardia (22,5%). In fondo Marche (8,6%), Piemonte (9,6%) e provincia autonoma di Bolzano (10,4%).

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti