il voto di domenica

Il paradosso delle suppletive sarde: il candidato di Salvini fa vincere l’opposizione

di Mariolina Sesto


Europee, Regionali e Comunali: i nove appuntamenti elettorali nel 2019

2' di lettura

Domenica si vota in Sardegna per rimpinguare il seggio della Camera lasciato vuoto da Andrea Mura, il deputato «velista» del Movimento 5 Stelle, balzato agli onori delle cronache per la sua scarsa presenza a Montecitorio causa impegni in mare, poi espulso dai pentastellati e che decise di abbandonare il Parlamento a pochi mesi dalle elezioni del 4 marzo. Adesso però in Sardegna M5s e Lega si presentano separatamente. Di Più: la Lega appoggia il candidato di Fi. E poiché Forza Italia è opposizione, se vince il candidato appoggiato dalla Lega, questo siederà fra i banchi dell’opposizione e non della maggioranza.

Il paradosso leghista
L’accordo fra Fi, Lega e Fdi prevede la candidatura in Sardegna per il collegio uninominale di Cagliari, dove insistono otto comuni (Cagliari, Maracalagonis, Quartucciu, Quartu S. Elena, Sinnai, Burcei e Villasimius) di Daniela Noli, 42 anni, ex dipendente del gruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, che era già stata candidata alle politiche del 4 marzo, numero due del collegio plurinominale del sud Sardegna alle spalle di Ugo Cappellacci, poi eletto deputato e seconda dopo Pietro Pittalis nel collegio del Centro Nord. Se, con l’appoggio (si presume) decisivo della Lega, Noli dovesse spuntarla non siederà tra i banchi della maggioranza a Montecitorio ma fra quelli del gruppo di Fi, all’opposizione.

La campagna M5s
È per questo che i pentastellati hanno avuto buon gioco a dire in campagna elettorale che l’unico candidato di maggioranza è quello del M5s. «Dico ai sardi - ha incalzato Di Maio - che per rafforzare questo governo l’unico candidato alle suppletive della Camera che va a finire nella maggioranza è quello del Movimento 5 Stelle, Luca Caschili. Tutti gli altri andranno all’opposizione». E Danilo Toninelli oggi ha rincarato: «Una cosa deve essere chiara a tutti: Luca Caschili è l'unico candidato della maggioranza alle suppletive di Cagliari. Lo dico ai 250mila sardi che andranno a votare, se volete avere come rappresentate un parlamentare che conosce il territorio e ha studiato, dovete votare lui, tutti
gli altri sono dell’opposizione».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...