gourmet

Il Pastin bellunese, la ricetta


default onloading pic

2' di lettura

Il Pastin è una tipica pietanza della provincia di Belluno,realizzata con carne tritata fresca e speziata. Diverso da vallata a vallata, può essere mangiato crudo o cotto. Un tempo era consumato nel periodo di macellazione del maiale, oggi è presente tutto l'anno e in tutte le sagre locali. Si presenta come un hamburger e come altri prodotti tipici della provincia di Belluno, è iscritto nell'elenco dei Prodotti Alimentari Tradizionali del Veneto e rientra fra i prodotti della Strada dei Formaggi e dei Sapori delle Dolomiti Bellunesi e nella Carta Qualità del Parco Nazionale delle Dolomiti bellunesi.

Il Pastin: ricetta

Ingredienti: 1 kg di macinato di maiale, 500 g di macinato di manzo, 200 g di lardo, sale, pepe, cannella e uno spicchio d’aglio .

Preparazione: prima di tutto tritare l’aglio assieme al lardo. Poi trasferire i due tipi di macinato all’interno di una terrina capiente, aggiungere il trito di aglio e lardo, la cannella in polvere, il sale e il pepe. Iniziare a mescolare direttamente con le mani in modo da amalgamare bene la carne agli aromi. Coprire con la pellicola per alimenti e fare riposare in frigorifero per un paio d’ore in modo che la carne si insaporisca per bene.
Dopo un paio d’ore riprendere la carne aromatizzata e formare delle polpette all’incirca delle stesse dimensioni. Vanno schiacciate leggermente su di un tagliere in modo da ottenere una sorta di hamburger. Volendo si possono anche cuocere su una griglia antiaderente o in graticola per dieci minuti circa.
Il pastin può essere consumato crudo e spalmato su pane tostato, è ottimo cotto alla griglia e accompagnato alla polenta o per farcire ricchi panini.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...