creatività

Il Piccolo Principe sconfigge il coronavirus: il ciondolo ideato da Angelo Mereu, gioielliere in lockdown

Un minilibro scritto e dipinto a mano che misura 1,5 per due centimetri: in attesa della riapertura, l’artigiano milanese rivisita il personaggio di Antoine de Saint-Exupéry

di Giulia Crivelli

default onloading pic

Un minilibro scritto e dipinto a mano che misura 1,5 per due centimetri: in attesa della riapertura, l’artigiano milanese rivisita il personaggio di Antoine de Saint-Exupéry


2' di lettura

Una passione e un’ispirazione da sempre: il personaggio del Piccolo Principe, protagonista dell’omonimo racconto pubblicato da Antoine de Saint-Exupéry nel 1943. Una prima edizione in inglese, uscita a New York durante la seconda guerra mondiale, perché la traduzione francese arrivò solo due anni dopo, grazie a Gallimard. Un piccolo grande libro tradotto in oltre 300 lingue e dialetti (esiste persino una versione in dialetto milanese) che tra i suoi estimatori ha anche un orafo e gioielliere, Angelo Mereu. Il suo negozio-laboratorio, aperto sotto l’insegna Giolina e Angelo , è chiuso dal 9 marzo, come ogni attività commerciale di Milano e della Lombardia che non sia considerata di prima necessità. «Abbiamo preso la decisione con qualche giorno di anticipo rispetto al decreto del Governo, arrivato l’11 marzo, perché ci sembrava che l’emergenza fosse già conclamata – spiega Angelo Mereu, che gestisce la sua attività con la moglie Francesca e i figli Giolina e Marco –. Per una decina di giorni abbiamo tenuto attivo l’e-commerce, dal 21 marzo però raccogliamo gli ordini, ma non spediamo più. La sicurezza di tutti viene prima di ogni altra cosa».

Tenersi occupati facendo ciò che si ama
Per un artigiano però è difficile diventare “inoperoso”, smettere di creare con le mani. Così Angelo Mereu ha messo insieme due passioni, quella per il Piccolo Principe e quella per le miniature. E ha pensato a una storia illustrata nella quale il personaggio di Antoine de Saint-Exupéry sconfigge il coronavirus. Ha creato un minilibro (foto in alto), mini davvero: misura 1,5 centimetri per 2 centimetri e contiene una decina di disegni di Angelo Mereu e brevi descrizioni. «Negli ultimi mesi ho creato altri minilibri di questo tipo, che possono diventare ciondoli per collane o essere aggiunti agli orecchini – spiega il gioielliere –. Dall’idea che il mio eroe letterario potesse sconfiggere il virus è nato questo “prototipo”. Poi, chissà, potrei farne altri. In attesa di riaprire. O di farmi venire nuove idee, ma non c’è niente da fare: siamo tutti ossessionati da questo microscopico nemico. Io ho cercato di tramutare questa ossessione in qualcosa di aggraziato».

Guarda il video della creazione del libro

Angelo Mereu racconta il suo lavoro

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti