Sanità digitale

Il poliambulatorio digitale Epicura chiude un terzo round da 5 milioni

La startup investirà sull’offerta agli anziani, sullo sbarco in nuove città, sul lancio di servizi e sulla piattaforma tecnologica

di A.Mac.

3' di lettura

Durante l’emergenza Covid ha avuto risultati da record, con crescite mensili a doppia cifre. E oggi Epicura, il primo poliambulatorio digitale in Italia, ha chiuso la sua terza raccolta di capitali. Con un round di finanziamento di serie A del valore di 5 milioni di, EpiCura ha raggiunto una raccolta complessiva di circa otto milioni. La startup torinese può contare su un network di 900 professionisti certificati e offre nelle 10 principali città italiane servizi sanitari e socio-assistenziali domiciliari, oltre che tele e video consulti e assistenza anziani di lungo periodo su tutto il territorio nazionale.

L’operazione guidata da Europ Assistance

A guidare in qualità di lead investor figura con un investimento di 3 milioni Europ Assistance Italia, compagnia dell'assistenza privata del Gruppo Generali, che e fa il suo ingresso in EpiCura con una logica di partner industriale con l’obiettivo di portare i servizi socio-assistenziali del poliambulatorio digitale ai propri clienti a livello nazionale. Al suo fianco figurano investitori legati al network di Ersel, specialista nella gestione di patrimoni, che ha già affiancato alcune tra le start up italiane nella strutturazione delle operazioni tramite Simon Fiduciaria. Importante, infine, la riconferma della fiducia nel modello di business e nella sua evoluzione da parte dell'iniziale gruppo di angel investor e del Club degli Investitori, che hanno seguito il nuovo aumento di capitale.

Loading...

Assistenza medica e servizi agli anziani

Grazie alle risorse raccolte, EpiCura proseguirà nella semplificazione del settore sanitario e socio-assistenziale con un servizio di assistenza anziani a lungo termine portato sul mercato dalla startup nel dicembre 2020 - dalle badanti per assistenza notturna, all'assistenza continuativa e alle badanti conviventi – per il quale EpiCura, oltre alla selezione del professionista, gestisce anche le pratiche burocratiche di inserimento e assunzione.Dalla sua nascita EpiCura è al fianco di oltre 3mila famiglie e ha erogato oltre 31mila ore di servizi. L'operazione permetterà a EpiCura di proseguire anche nell'espansione nazionale con l'ingresso in nuove città e l'offerta di nuovi servizi, investendo sull'evoluzione della propria digital health platform, punto di accesso delle persone al proprio ecosistema. Questo ultimo round arriva a due anni dal precedente per un milione di euro.

Una risposta ai bisogni crescenti

«In un contesto sociale e di mercato che ha reso chiaro a tutti quanto l'assistenza medica domiciliare sia una soluzione per rispondere ai molteplici bisogni delle famiglie italiane, oltre che per alleggerire il carico delle strutture ospedaliere pubbliche, EpiCura ha trovato non solo conferma della propria visione ma gli stimoli a rendere la propria offerta sempre più completa ed efficiente. Questo è ciò che è stato riconosciuto dai nuovi soci che fanno il loro ingresso nel nostro capitale» ha commentato Gianluca Manitto, ceo e co-Founder di EpiCura.

Dal suo lato Fabio Carsenzuola, amministratore delegato di Europ Assistance Italia, conclude: «La cura domiciliare è un fronte su cui Europ Assistance è molto impegnata con una attenzione particolare verso anziani e malati cronici. Sappiamo quanto la pandemia ha reso ancora più necessario poter accedere a cure mediche senza aver necessariamente bisogno di recarsi presso strutture sanitarie. Noi lavoriamo per offrire sempre un accesso all’assistenza più semplice ed efficace possibile. Con questa operazione vogliamo rafforzare la nostra presenza sia sulle cure domiciliari sia sull'accesso a pareri medici qualificati tramite teleconsulto, fedeli alla nostra promessa di “live and work well at home”».

Nell'ambito dell'operazione hanno agito come legal e financial advisor per EpiCura lo studio legale BonelliErede e lo studio legale e tributario Rdra, mentre Europ Assistance è stata assistita dallo Studio Legale Gianni & Origoni.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti