AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca e sfrutta l'esperienza e la competenza dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni. Scopri di piùCredito e mercati

Il possibile scudo anti spread della Bce galvanizza le banche a Piazza Affari

L'Eurotower potrebbe intervenire a protezione del debito dei paesi periferici dell'Eurozona in caso di impennate dei differenziali di rendimento

di Paolo Paronetto

(EPA)

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Titoli bancari in evidenza a Piazza Affari sulla scia di una giornata positiva per l'intero comparto europeo. Le quotazioni beneficiano delle indiscrezioni, riportate dal Financial Times, secondo le quali la Bce sarebbe pronta a intervenire a protezione del debito dei paesi periferici dell'Eurozona in caso di forti rialzi dello spread. «Non è la prima volta che si torna a parlare di uno schema di protezione Bce sul debito pubblico dei paesi europei, specialmente a seguito del termine del programma App previsto a fine giugno e alle aspettative di un rialzo dei tassi da parte della Bce a partire da luglio», commentano gli analisti di Equita.

«L'introduzione di un nuovo schema Bce che possa mitigare l'impatto sullo spread del termine dell'App e del rialzo dei tassi sarebbe una notizia positiva per il settore bancario», aggiungono, ricordando che «uno shock sul fronte spread ha storicamente penalizzato il settore». «Ricordiamo - concludono - che l'esposizione media dei titoli governativi rapportata al Cet1 delle banche si attestava nel primo trimestre 2022 in area 110%, tuttavia con valori molto eterogenei, dal 76% di Intesa Sanpaolo a oltre il 250% della Popolare di Sondrio e di Mps». A Piazza Affari gli acquisti premiano così in primo luogo Intesa Sanpaolo e Unicredit: quest'ultima secondo indiscrezioni avrebbe allargato la ricerca di compratori per le attività in Russia a paesi come la Cina e l'India. Bene anche Bper, Finecobank e Banco Bpm, mentre nel resto d'Europa si mettono in luce Société Générale e Credit Agricole a Parigi, nonché Deutsche Bank e soprattutto Commerzbank a Francoforte, mentre tornano i rumor sulla possibile cessione dell'istituto da parte dello stato tedesco.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti