ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùabbigliamento

Il private equity Permira in pole position per rilevare Dainese

di Carlo Festa


default onloading pic

2' di lettura

Il fondo di private equity Permira è in pole position per l’acquisto di Dainese, storico marchio leader nella produzione di abbigliamento tecnico messo in vendita dal colosso finanziario del Golfo Persico, Investcorp. Il fondo internazionale, guidato da Fabrizio Carretti, affiancato dall’advisor Mediobanca, sarebbe infatti secondo i rumors l'unico soggetto finanziario ancora al lavoro sul dossier. Tra i competitor che potrebbero ancora superare l’offerta di Permira, ci sarebbe soltanto qualche soggetto industriale. L’offerta di Permira avrebbe battuto quella di altri fondi, come Carlyle ed Eurazeo, che avevano manifestato interesse.

Ormai da inizio anno Investcorp ha organizzato un'asta su Dainese, gestita dall'advisor Lazard. Permira punterebbe a replicare su Dainese quanto fatto su altri brand del fashion dopo aver investito negli anni passati su Valentino e in Dr Martens. Del resto, il brand vicentino ha una storia di crescita. Dal 2014 Dainese fa capo al fondo del Bahrein Investcorp. Guidata dall'amministratore delegato Cristiano Silei, arrivato da Ducati, la societàha costituito in questi anni una rete distributiva globale di oltre 70 negozi monomarca, di cui 22 diretti, e più di mille punti vendita multimarca, con nuove aperture in Italia, Austria e Stati Uniti.

Investcorp ha rilevato l'80% del capitale di Dainese nel 2014 sulla base di una valutazione di 130 milioni di euro , mentre il 20% del capitale era rimasto nelle mani del fondatore Lino Dainese. Il fatturato è attualmente sulla soglia dei 200 milioni e i margini sono triplicati negli ultimi 4 anni. L’Ebitda sarà di oltre 35 milioni a fine 2019. Nel 2013, prima del passaggio a Investcorp, la società vicentina aveva invece un fatturato di 121 milioni. La valutazione, a cui punta Investcorp, sarebbe tra 400 e 450 milioni . Fondato nel 1972 da Lino Dainese, il gruppo era originariamente focalizzato nei capi e accessori per le competizioni motociclistiche. Poi la svolta: la tecnologia è stata adottata anche nello sci, il ciclismo e l’equitazione. Il marchio Agv, acquisito da Dainese nel 2007, ha poi consentito di entrare tra i produttori di caschi: oggi rappresenta il 30% del fatturato di gruppo, che conta anche brand quali Poc (label svedese specializzata nell'equipaggiamento protettivo per sport invernali e ciclismo).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...