analisi tecnica

Il prossimo target dell’azionario globale è il massimo storico

L’indice Msci World chiude sopra 2.200 punti e lo divide circa il 2% dal top assoluto raggiunto nel gennaio 2018

di Andrea Gennai


default onloading pic

2' di lettura

L’obiettivo di rivedere i massimi storici è a portata di mano. L’intonazione positiva dell’azionario globale prosegue e dopo un mese di maggio da dimenticare, giugno e questo primo scorcio di luglio sono stati all’insegna del “denaro”. Tecnicamente stiamo entrando in una zona importante e questo richiede un’attenzione particolare da parte degli investitori anche se luglio statisticamente è un mese favorevole sul mercato azionario. Il mercato può anche consolidare con prese di beneficio e mantenere comunque un’intonazione positiva di fondo.

VERSO I MASSIMI

Andamento dell'indice Msci World nell'ultimo triennio con le medie a 50 e 200

VERSO I MASSIMI

I livelli e il bilancio

L’indice Msci World ha chiusa la scorsa ottava a 2.205 punti, sopra il top dello scorso settembre. L’ostacolo era molto atteso e servono conferme sin dalle prime sedute della nuova settimana. Alcune giornate sotto quota 2.200 potrebbero annullare questo segnale alimentando nuove prese di beneficio. Nel brevissimo l’area da monitorare resta quella dei 2.130 punti, dove transita la media a 50 periodi. Discese fino a quel punto sono assolutamente fisiologiche. Da questi livelli serve un guadagno di circa il 2% per eguagliare i massimi storici del gennaio 2018. In un’area ristretta di concentrano dei livelli strategici molto importanti.

Un eventuale ritorno dei venditori sul mercato non intaccherebbe subito il trend rialzista di medio e lungo: graficamente è necessario che i corsi scendano sotto i minimi di fine maggio in area 2.050 punti perché prenda il via una fase propriamente ribassista. Le prossime settimane diranno le intenzioni del mercato: se ci sono le condizioni per attaccare i massimi storici oppure se si apre una fase di consolidamento con un range di oscillazione (non preoccupante) intorno ai 150 punti di indice.

La scorsa settimana è stata complessivamente brillante per i listini azionari. A livello mondiale svetta la performance dell’indice Ftse Mib, con un progresso superiore al 3,5%. Bene anche l’indice S&P 500 con un rialzo di circa il 2,2 per cento.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...