i nuovi store

Il retail del futuro? Un mix tra online ed esperienza fisica

Neosperience sta creando un polo di aggregazione nella digital customer

di Matteo Meneghello

default onloading pic
 Da sinistra il ceo Dario Melpignano e Luigi Linotto

3' di lettura

«Immaginiamo di entrare in uno showroom e vivere un’esperienza cinestesica, eliminando le differenze tra fisico e virtuale. Come le mangrovie descritte da Luciano Floridi, che vivono solo nella confluenza tra acqua dolce e acqua salata, anche il futuro del retail passa dalla sovrapposizione tra off line e on line. E quando torneremo alla normalità, gli store non saranno più quelli di prima, diventeranno qualcosa di ibrido. Noi siamo già al lavoro su piattaforme innovative per un digital commerce direct-to-consumer, in cui uno spazio esperienziale permette al cliente di vivere la realtà fisica dell’acquisto, pur non essendo realmente presente in negozio». Dario Melpignano, fondatore e ceo di Neosperience, ha creato in questi anni un avamposto privilegiato per osservare i cambiamenti nell’interazione tra clienti finali e aziende nell’esperienza dell’acquisto. Oggi, dopo la valanga del Covid, è al crocevia di una rottura di paradigma che la sua azienda - votata, secondo la mission, a«infondere «empatia nella tecnologia» - può vivere da protagonista, grazie anche al suo ruolo di polo di aggregazione nella digital customer experience.
«Il 2020 - conferma il ceo - è stato un anno positivo-, con passi in avanti notevoli rispetto a strumenti che, solo poco tempo fa, erano ritenuti pioneristici. C’è stata un’accelerazione cognitiva e l’interazione tra aziende e clienti è andata in una direzione dalla quale non si torna indietro».
Le linee di ricavo di Neosperience, quotata sull’Aim, sono legate principalmente all’attività di software vendor con soluzioni offerte as-a-service, che vanno dalla digital transformation al digital commerce. A queste si affianca un portafoglio di servizi professionali. I dati del primo semestre del 2020 evidenziano una crescita dei ricavi del 40,6%, a 7,1 milioni (frutto anche dell’allargamento del perimetro societario), mentre l’Ebitda, +5,7%, è di 2,4 milioni, con un’incidenza sui ricavi scesa dal 45% al 34,3%. Un calo che, spiega la società, è legato anche alla minore redditività delle nuove acquisizioni nella prima parte del 2020: negli ultimi anni l’azienda ha arricchito il portafoglio con il Gruppo Mikamai (tecnologie digitali), Workup (conosciuta per la piattaforma di digital e-commerce RubinRed), Adchange (lead generation), Myti (piattaforme digitali per il mondo enterprise).
«Una volta completata l’integrazione e sfruttate le opportunità di cross selling - spiega il ceo - prevediamo che la marginalità possa salire». L’azienda prosegue però il suo percorso di crescita per linee esterne. «Una scelta doverosa - spiega Melpignano -, perché sono numerose le persone che possono dare un contributo in termini di visione prodotto e parco clienti. Il nostro è un modello imprenditoriale inclusivo. Tutto ciò che può completare il nostro sistema di offerta per le aziende, sia b2b che b2c, può essere utile. Siamo solo all’inizio». Nell’ultimo anno Neosperience ha anche varato l’iniziativa DefeateCovid19, per l’uso dell’Ai nel processo di diagnosi del virus. Una scelta che ha aperto la strada a una verticalizzazione nell’health. «Abbiamo know how sul cloud che può essere sfruttato nel settore - spiega Melpignano -, oggi in telemedicina ci sono molte piattaforme non adeguate alla normativa Ue. Abbiamo grandi aspettative per questa linea di business».
Resta aperto, infine, il fronte orientale, con la Cina che nell’ultimo anno ha rafforzato il suo ruolo nel commercio digitale. «Abbiamo un accordo con Tencent, che ha un patrimonio di 1,2 miliardi di utenti, per la valorizzazione del patrimonio culturale e artistico italiano - spiega Melpignano -. Abbiamo sviluppato linee di business che potranno essere d’aiuto anche per molte realtà italiane dell’enogastronomia, della moda e del lusso».

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti