Serie Tv

Il ricordo più dolce degli «scarafaggi»

La miniserie “The Beatles: get back” di Peter Jackson dal 25 novembre su Disney+

di Gianluigi Rossini

 I Beatles durante il concerto del 30 gennaio 1969 sul tetto della Apple Records

2' di lettura

La storia è nota, ma ricordiamola: è il 1969, i Beatles non fanno concerti da quasi tre anni, i loro ultimi dischi sono complesse composizioni da studio, impossibili da ricreare con una band convenzionale. Come successivo progetto decidono di scrivere in breve tempo una dozzina di canzoni da suonare subito dal vivo in uno special televisivo, con una regola precisa: niente sovraincisioni, niente effetti speciali, tutto in presa diretta.

Si inizia il 2 gennaio e bisogna chiudere entro fine mese, perché poi Ringo sarà impegnato in un film. Inoltre, le prove per quello che diventerà Let it be vengono documentate da una troupe guidata dal regista Michael Lindsay-Hogg, che gira materiale con cui arricchire lo speciale tv. Ma le tensioni interne al gruppo crescono, i piani saltano e il disco viene pubblicato solo nel 1970, poco dopo lo scioglimento definitivo. Contemporaneamente esce anche il film di Lindsay-Hogg, che documenta quelle settimane definite “infernali” da John Lennon.

Loading...

La miniserie

La miniserie The Beatles: get back (su Disney+ dal 25 novembre) cambia completamente il ricordo di questa vicenda: Peter Jackson (Il signore degli anelli, Lo Hobbit) è stato chiamato per restaurare le 60 ore di girato da cui pescava il film del 1970, rimaste chiuse in una cassaforte fino al 2017.

Dopo quattro anni di lavoro su video e audio, il risultato lascia senza parole: non sembrano più filmati d’epoca, sembra di essere lì con loro e si scopre che, dopo un inizio teso e faticoso, i quattro trovano lo spirito giusto, passano giornate intere a suonare con passione, sono pieni di idee e ridono e scherzano in continuazione. Vediamo le canzoni nascere e crescere, da Let it be a Get back a Don’t let me down.

Il montaggio

Il montaggio costruisce un’abile tessitura narrativa: c’è un’introduzione che fissa la timeline, un’evoluzione drammatica che passa attraverso la clamorosa ma provvisoria uscita dal gruppo di Harrison e arriva fino alla ripresa integrale della famosa performance sul tetto, l’ultimo concerto dei Beatles. Ma nel complesso si tratta di un documento unico, irripetibile, uno sguardo da vicinissimo sulla band più famosa del mondo al lavoro.

The Beatles: get back, Peter Jackson, Disney+ , dal 25 novembre

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti