Auto, moto e mobilità: novità e scenari

Non solo suv

Il ritorno delle station wagon e delle berline

di Corrado Canali


default onloading pic

3' di lettura

A volte ritornano. C'era una volta la berlina, quella tipologia di vettura a tre volumi che sembrava ormai destinata all'oblio, colpa soprattutto del successo dei suv-crossover disponibili in tutte le “taglie” che hanno piazza pulita di qualsiasi concorrenza.

Ma non solo, visto che nel tempo i gusti degli acquirenti sono cambiati e la formula a tre volumi è caduta in disgrazia più o meno come successo con le wagon. Un esempio? L'Alfa Romeo Giulia lanciata prima la berlina, il passo più naturale per vivacizzarne le vendite fino a qualche tempo fa sarebbe stato quello di realizzare la versione familiare. Invece niente di dare priorità ad una station wagon, i vertici di Fca hanno deciso di insistere sulla strategia delle suv Alfa Romeo. Il motivo? Quella delle versioni familiari sembra essere una partita soltanto europea. E allora via libera allo Stelvio e al Tonale e ad un altro suv ancora.

Ma non tutti i costruttori sembrano aver gettato la spugna in tema di berlina e magari delle relative wagon. A cominciare dalla Audi A4, berlina e Avant, che si rinnova con un corposo restyling che prevede l'introduzione dell'ibrido e innovazioni tecnologiche, fino alle nuove Volkswagen Passat e Bmw Serie 3 Touring.

Oltre alle novità estetiche che spaziano da nuovi paraurti a fari aggiornati, la nuova Passat berlina e Variant portano al debutto inedite tecnologie di assistenza alla guida, come il Travel Assist che permette di viaggiare in modalità automatizzata. Il sistema di Livello 2 è un'evoluzione del Traffic Jam Assist e, combinando le funzioni del cruise control predittivo e del mantenimento di corsia, consente alla vettura di seguire il flusso del traffico fino a una velocità massima di 210 km/h. Il Travel Assist è azionabile tramite un apposito pulsante sul nuovo volante capacitivo che, reagendo al tocco del guidatore, rileva la presenza delle mani sul volante inibendo il funzionamento quando si lasciano i controlli per più di 10 secondi.

Lunga 4,7 metri, + 765 mm rispetto alla Touring di oggi la nuova Bmw 3 “familiare” migliora lo spazio nella zona posteriore. Il vano bagagli, inoltre, offre una capacità variabile compresa fra 500 a 1.510 litri con il portellone mantiene l'apertura separata del lunotto. All'interno riprende le soluzioni introdotte dalla 3 berlina, come l'abbinamento tra la strumentazione digitale con display da 12,3” e l'infotainment da 10,25”, dove il sistema operativo 7.0 offre tutte le principali funzioni avanzate di connettività.

Anche i francesi di Peugeot puntano sull'inedita formula introdotta per la berlina 508 e ripresa dalla wagon la 508. E sembra in grado di riuscirci visto che lo stilo sportivo aggiunge molto più spazio e le dimensioni sono da ammiraglia con la coda. Soluzione che sarà adottata anche da DS il brand di lusso del gruppo Psa per l'ammiraglia DS 8 che sarà in vendita entro fine anno in Cina, dove ancora le auto extra larga sono di gran moda, ma poi arriverà anche in Europa nel 2020. Più lussuosa e più lunga, la DS 8 offrirà dotazioni ancora più esclusive della 508.

C'è anche un altro costruttore che sembra credere alla formula berlina e wagon: è Skoda che rilancia la sfida con la rinnovata ammiraglia Superb a 3 volumi, ma anche wagon in particolare con la versione Scout che fra l'altro strizza l'occhio all'offerta suv-crossover. Il design è una profonda evoluzione del modello di oggi che applica i recenti stilemi già visti sugli altri modelli della Casa: troviamo quindi mascherina e paraurti rivisitati e cerchi di lega da 18” e 19”, ma soprattutto si evolve la firma luminosa grazie al debutto in assoluto per il brand ceco della tecnologia Matrix Led.

L'abitacolo della Superb presenta finiture anch'esse aggiornate, con delle cromature estese alla strumentazione e ai pannelli porta e una serie di combinazioni cromatiche per le cuciture dei sedili e per i rivestimenti di pelle e Alcantara. La Scout poi si segnala per le protezioni in plastica su paraurti e passaruota, per i cerchi in lega da 18”, per l'assetto rialzato di 15 mm e per la trazione integrale con la modalità Off-Road. E l'abitacolo ha inserti in legno e rivestimenti in tessuto più i sedili anteriori riscaldabili.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti