Foliage e sentieri, vino e castagne: la magia del Törggelen in Valle Isarco

4/6Weekend

Il Sentiero del Castagno

L'hotel Unterwirt è una base di partenza perfetta per vivere (senza dover muovere l'auto) una delle principali esperienze dell'autunno in Valle Isarco, il “Keschtnweg”, il Sentiero del castagno. Si tratta di una passeggiata a lunga distanza di oltre 90 km, che si sviluppa dal Monastero di Novacella nei dintorni di Bressanone al castello Runkelstein sull'altopiano del Renon fino a raggiungere Vilpiano e la valle dell'Adige, immergendosi letteralmente in boschi di latifoglie dai mille colori, vigneti, campi coltivati e paesaggi resi spettacolari dalle forme inconfondibili delle Dolomiti visibili in lontananza.

L'escursione tocca qua e là diversi masi aperti (uno di questi, il Radoar, è un punto di ristoro che propone vino biologico e caldarroste preparate con una speciale macchina costruita dai proprietari) e può essere suddivisa in diverse tappe che si snodano su sentieri, mulattiere e strade poco trafficate fra castagneti e terrazze coltivate a viti a 700-800 metri di altitudine. La tappa più bella e adatta a tutti, circa 6 km da percorrere prevalentemente in discesa in meno di due ore, parte da Velturno (nei pressi della chiesa di San Lorenzo) e arriva a Chiusa dopo aver aggirato e disceso il colle di Sabiona con il suo meraviglioso e suggestivo Monastero, complesso perfettamente conservato (e fino allo scorso anno abitato da suore benedettine) che risale all'anno Mille e che si erge a strapiombo sul borgo sottostante.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti