editoria

Il Sole 24 Ore: nel 2017 risultato consolidato netto positivo per 7,5 milioni


default onloading pic
(Ansa)

2' di lettura

Dopo la conclusione della manovra patrimoniale e finanziaria con l'esecuzione un aumento di capitale di 50 milioni e la cessione del 49% della Business School, il Sole 24 Ore chiude il 2017 con un risultato netto consolidato positivo per 7,5 milioni contro una perdita di 92,6 milioni nel 2016. Al netto degli oneri e proventi non ricorrenti rispetto al 31 dicembre 2016 rideterminato, si legge in una nota del gruppo, l’ebitda è in miglioramento di 16,4 milioni (da -25,0 a -8,6 milioni) e l'ebit di 23,8 milioni (da -45,8 a -21,9 milioni). Il risultato netto delle attività in funzionamento è in miglioramento di 27 milioni da -52,2 a -25,3 milioni. Nel corso del 2017 è stata operata una riduzione dei costi diretti e operativi per 42,2 milioni (-22,5%). La posizione finanziaria netta consolidata è positiva per 6,6 milioni (negativa per 50,7 milioni al 31 dicembre 2016). Il patrimonio netto consolidato è pari a 41,6 milioni (negativo per 12,4 milioni al 31 dicembre 2016).

Nel 2017, il Gruppo 24 ORE ha conseguito ricavi consolidati pari a 229,9 milioni di euro che si confrontano con un valore rideterminato pari a 265,8 milioni del 2016 (-35,8 milioni di euro, pari al -13,5%). La diffusione cartacea media per l'anno 2017 è pari a circa 91 mila copie (-23,8% vs 2016). La diffusione digitale è pari a circa 86 mila copie (+0,2% vs 2016). Per il 2018 il Gruppo ha previsto ricavi consolidati in calo rispetto all'anno precedente, seppur in progressivo miglioramento nel prosieguo dell'esercizio. «Riteniamo - si legge nel comunicato - che questo ritardo possa essere in buona parte recuperato nel corso dell'anno per effetto delle iniziative messe in campo negli ultimi mesi e per una prevedibile normalizzazione del mercato a seguito di una minore instabilità del quadro congiunturale».

Il gruppo persegue il proprio Piano Editoriale di rilancio e focalizzazione continuando le proprie iniziative di efficientamento e riduzione costi. Il cda, oltre al bilancio, ha anche approvato il Piano Pluriennale 2018-2021, che aggiorna il precedente Piano 2017-2020 approvato il 4 settembre 2017. Le linee guida del Piano confermano l’indirizzo del Piano 2017-2020. Il budget 2018 conferma sostanzialmente i dati di redditività già previsti nel Piano 2017-2020, nonostante ricavi inferiori, con un maggior assorbimento di cassa per circa 9 milioni dovuto principalmente all’anticipazione della riduzione degli organici, prevedendo una posizione finanziaria netta negativa alla fine dell'esercizio. Nel 2020 la posizione finanziaria netta ritorna positiva.

Accettato risarcimento da Di Source per 2,96 milioni
«Il Sole 24 Ore Spa ha accettato dalla società Di Source l'offerta risarcitoria di euro 2.961.079,90, esattamente corrispondente all'importo del danno patrimoniale come ipotizzato nell’ambito del procedimento penale pendente presso la Procura della Repubblica di Milano». Lo comunica il gruppo editoriale in una nota. «Impregiudicata ogni ragione e azione che Il Sole 24 Ore espressamente si riserva di esperire, in ogni sede competente, nei confronti di altri soggetti, siano essi già individuati ovvero ancora da individuare in relazione all'intero credito risarcitorio», si aggiunge nella nota.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...