i conti

Il Sole 24 Ore: Ebitda positivo per 10,6 mln, +0,5 mln risultato netto nei 9 mesi

Il Gruppo 24 ORE ha conseguito ricavi consolidati pari a 143,2 milioni che si confrontano con un valore pari a 150,2 milioni dello stesso periodo del 2018


default onloading pic
(FOTOGRAMMA)

2' di lettura

Ebitda positivo per 10,6 milioni (0,2 milioni al 30 settembre 2018), Ebit negativo per 2,7 milioni (-7,0 milioni), risultato netto positivo per 0,5 milioni (-9,0 milioni).
Sono i principali dati consolidati del Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2019 del Gruppo 24 ORE.

Al netto degli oneri e proventi non ricorrenti e dell'impatto degli IFRS 16, l'Ebitda nel periodo è positivo per 0,6 milioni (2,4 milioni al 30 settembre 2018),l'Ebit negativo per 5,4 milioni (-4,5 milioni) e il risultato netto è negativo per 5,7 milioni (-5,5 milioni).

La posizione finanziaria netta migliora di 0,8 milioni e risulta negativa per 34,1 milioni rispetto al valore negativo di 34,9 milioni al primo gennaio 2019 (che include gli effetti della prima applicazione dell'IFRS 16). Il patrimonio netto consolidato è pari a 37,7 milioni di euro (38,4 milioni al primo gennaio 2019 che include gli effetti della prima applicazione dell'IFRS 16).

Nei primi nove mesi del 2019, il Gruppo 24 ORE ha conseguito ricavi consolidati pari a 143,2 milioni che si confrontano con un valore pari a 150,2 milioni dello stesso periodo del 2018 (-7,0 milioni, pari al -4,7%).
La variazione, spiega una nota del gruppo, è dovuta in particolare alla diminuzione dei ricavi pubblicitari per 3,0 milioni (-5,4%), dei ricavi editoriali di 2,8 milioni (-3,5%) e al calo degli altri ricavi per 1,2 milioni (-8,5%).
Il costo del personale, pari a 60,6 milioni, è in diminuzione di 2,6 milioni (-4,2%) rispetto al pari periodo del 2018, quando era pari a 63,2 milioni. L'organico medio dei dipendenti, pari a 908 unità, registra un decremento di 51 unità.
I primi nove mesi del 2019 confermano la persistenza di condizioni di debolezza del mercato e di generale incertezza nell'economia italiana che influenzano, in particolare, l'andamento della raccolta pubblicitaria, «l'obiettivo del 2019 - si legge nel comunicato - consiste in un recupero della redditività anche attraverso iniziative volte a perseguire il contenimento dei costi e una maggiore efficienza operativa, pur garantendo adeguati investimenti commerciali a supporto dei ricavi e in tecnologie abilitanti nuovi modelli operativi e di business, e mantenendo un adeguato equilibrio finanziario».
La società si attende che le iniziative in atto possano controbilanciare le condizioni di debolezza del mercato e sostenere i ricavi del quarto trimestre. I risultati economici dei primi nove mesi 2019 «sono tali da consentire al management di confermare gli obiettivi di medio-lungo periodo riflessi nel Piano 2019 – 2022».

(Il Sole 24 Ore - Radiocor Plus)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...