RESIDENZIALE

Il South working spinge le ricerche di case: sul podio Foggia e Cosenza

Da una rilevazione di Casa.it, nel periodo estivo la ricerca di case è cresciuta a tre cifre rispetto allo spesso periodo dell’anno scorso. Bene Puglia, Calabria, Sardegna e Sicilia. Sul podio anche il Nord con Pordenone. Nella top ten anche Reggio Emilia

di Laura Cavestri

Il mercato immobiliare dopo il lockdown

Da una rilevazione di Casa.it, nel periodo estivo la ricerca di case è cresciuta a tre cifre rispetto allo spesso periodo dell’anno scorso. Bene Puglia, Calabria, Sardegna e Sicilia. Sul podio anche il Nord con Pordenone. Nella top ten anche Reggio Emilia


3' di lettura

Il lockdown non ha spento negli italiani l’interesse per la ricerca della casa. Che poi questo si traduca in compravendite o contratti di locazioni non è automatico. Tuttavia, il lockdown ha coniato nuovi termini, come il cosiddetto South-working, cioè la scelta di conciliare lavoro a distanza e soggiorno nelle proprie regioni di origine o in località piacevoli e di villeggiatura, spesso nel sud Italia. Un dato interessante, che emerge da un analisi di Casa.it riguarda la crescita registrata anno su anno su alcune regioni e province del Sud che hanno più che raddoppiato le ricerche degli immobili.

La rivincita del Meridione

Complice forse proprio il South working quest’estate è stata caratterizzata da una rivincita delle province del sud Italia che ribalta la classifica delle città preferite in termini di crescita anno su anno. Nella top ten delle province dove Casa.it registra una crescita a 3 cifre durante il periodo estivo 2020 rispetto all’estate del 2019, 7 sono nel Sud Italia. Salgono sul podio Foggia e Cosenza, che durante il periodo estivo 2020 sono cresciute rispettivamente del +167%, +126 per cento. La provincia sarda di Sassari occupa la 4° posizione con un +125% seguita dalla provincia Pugliese di Barletta-Andria-Trani con un +124% e da quella siciliana di Palermo con un +123 per cento. Chiude la classifica ancora una provincia sarda con un raddoppio secco di ricerche nella provincia di Cagliari.

LE 10 PROVINCE CHE HANNO PIÙ CHE RADDOPPIATO LE RICERCHE DURANTE IL PERIODO ESTIVO POST LOCKDOWN
Loading...

La casa torna in cima ai desideri

«Con il lockdown, la casa è tornata al centro dei pensieri e degli interessi di molti italiani - ha commentato Luca Rossetto, ceo di Casa.it -. Lo smart working, che è destinato a entrare sempre più tra le nostre modalità di lavoro ha cambiato la domanda. Il limite di molti borghi italiani, che sono bellissimi, è la mancanza di infrastrutture, prima fra tutti la banda larga. Utilizzare i fondi Ue per colmareil gap digitale delle aree periferiche del Paese potrebbe aprire nuove opportunità di crescita e di mercato in località che oggi hanno un potenziale non valorizzato».

Ma che tipologie si sono cercate per l’estate 2020? Più della metà delle ricerche - il 65% - si sono concentrate su ampie metrature: la fascia dai 50 ai 150 metri quadrati è stata, infatti, la più ricercata durante il periodo estivo analizzato da Casa.it , cioè tra 1 maggio e 31 agosto 2020. Solo l’1% delle ricerche ha riguardato monolocali fino a 25 metri quadrati; il 9% si è interessato a metrature tra 26 e 50 mq, quasi la metà – il 41% – ha cercato appartamenti tra 51 e 100 mq, un quarto (il 23%) unità tra 101 e 150 mq, il 16% ha guardato case tra 150 e 250 mq e il 9% ha fato ricerche sopra i 250 metri quadri.

COM'È CAMBIATA LA RICERCA DELLE CASA IN VENDITA PER FASCE DI MQ
Loading...

Alla ricerca di nuovi spazi

Il dato più interessante si rileva facendo il confronto con l’estate 2019. Il lockdown ha costretto le persone a vivere la casa 24 ore su 24, e ha fatto nascere l'esigenza di avere una casa più grande. La fascia compresa tra i 150 ei 250 mq ha registrato infatti, un aumento delle ricerche del +94% anno su anno.

Ma come rileva Casa.it, la quarantena dei mesi primaverili ha fatto registrato, in generale, una crescita del +57% delle ricerche sul portale durante il periodo estivo post lockdown rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. A livello regionale oltre 80% delle ricerche in quest’estate post lockdown si sono concentrate in 10 regioni: la preferita si conferma la Lombardia con il 18% delle ricerche, seguita dal Lazio con l’11%, chiude il podio il Veneto con il 10% delle ricerche.

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati