ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSecure Meters

Il super contatore della società indiana

Energia elettrica

di Valentina Saini

2' di lettura

Negli spazi Be Factory di Trentino Sviluppo, a Rovereto, si sta concludendo lo sviluppo di quello che potrebbe essere il contatore fiscale di energia elettrica più accurato sul mercato. A occuparsene è la sede trentina di Secure Meters, multinazionale indiana specializzata in sistemi per la gestione dell’energia elettrica lungo tutta la catena del valore. Fondata nel 1987 a Udaipur, nel Rajasthan, l’azienda si è espansa prima in patria e poi oltreconfine. Oggi impiega oltre 6.500 addetti e vende i suoi prodotti in una cinquantina di paesi. L’anno scorso ha deciso di aprire il nuovo quartier generale per l’Europa in Trentino.

Per Enrico Grisenti, head of sales Europe della multinazionale, la provincia alpina «offre una posizione centrale e un hub di imprese che si occupa di energia con cui potremmo creare collaborazioni preziose. L’attenzione a qualità della vita e territorio ben si concilia con i valori di Secure Meters, e in questo il Trentino è all’avanguardia. Inoltre qui, anche grazie a Trentino Sviluppo, abbiamo ricevuto il supporto necessario per accelerare la fase di startup».

Loading...

Oltre al nuovo contatore fiscale, a Rovereto Secure Meters sta lavorando a diversi progetti. Ad esempio, «stiamo adattando le funzionalità della nostra piattaforma di gestione delle reti di distribuzione elettrica Adaptricity, già molto popolare in Svizzera e Germania, alle esigenze di altri mercati europei, tra cui quello italiano». Questo software consente alle società di distribuzione di energia di simulare con accuratezza gli effetti dell’elettrificazione dei consumi e la diffusione di tecnologie di produzione di energia rinnovabile. Inoltre «suggerisce investimenti focalizzati per permettere un rapido sviluppo delle infrastrutture, anche in accordo con quanto richiesto dal piano europeo REPowerEU» osserva Grisenti.

Gli obiettivi sono ambiziosi. «Vogliamo essere un partner reattivo e affidabile, capace di creare valore grazie alla capacità di innovare e a una squadra forte che costruisca relazioni di lungo termine con clienti e istituzioni europee».

L’idea è di allargare il team dalle otto persone di oggi a venti entro la fine di quest’anno, e venticinque entro dicembre 2023. «Stiamo reclutando ingegneri specialisti di prodotto, responsabili di produzione, qualità e logistica, oltre a manager d’area, in particolare per i paesi dell’area tedesca – dice Grisenti –. Ma cerchiamo anche personale amministrativo e di produzione».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti