AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùBorsa

Il super greggio spinge tutto il comparto oil, Saipem svetta

di Cheo Condina

(Reuters)

2' di lettura

La fiammata del greggio, con il Brent in rialzo sopra quota 70 dollari, spinge al rialzo i petroliferi a Milano e in tutta Europa. Saipem è la migliore del listino principale, anche Eni è in netto rialzo, così come Tenaris. A fare da traino al greggio, che a maggio ha messo a segno il secondo rialzo mensile consecutivo, è la prospettiva di un aumento della domanda di carburante nel prossimo trimestre, di pari passo con le riaperture e la ripresa dei viaggi. E poi c'è ovviamente l'attesa per la riunione dell'Opec+, la formazione allargata dei produttori di greggio che comprende membri del cartello e membri esterni, che dovrà decidere il da farsi.

Stando ai principali analisti l'organizzazione dovrebbe decidere per un mini aumento della produzione, come già fatto a maggio, quando era stata annunciata una strategia di aumenti progressivi della stessa, a carattere mensile, definita fino a luglio. Dalle decisioni che verranno prese dipenderà ovviamente la reazione del prezzo del greggio che per ora, in ogni caso, non sconta grandi incrementi della produzione. Ne approfittano, in ogni caso, i titoli legati all'andamento del greggio. L'indice materie prime in Europa è maglia rosa e a Parigi la migliore è TechnipFmc come Royal Dutch Shell ad Amsterdam.

Loading...

Sul fronte Saipem, peraltro, ci sono novità di governance: Antonio Paccioretti ha assunto infatti il ruolo di Cfo, al posto di Stefano Cavacini. Paccioretti ha una consolidata esperienza come direttore finanziario di imprese quotate che operano nella filiera energetica (con esperienze in Snam, Eni e Italgas) ed è «quindi molto vicino al mondo Saipem», osservano gli analisti dei Equita, che fanno notare come la società «ha fatto un buon lavoro negli ultimi anni sul fronte del controllo della struttura finanziaria e indebitamento in un contesto di settore sfidante». In generale, il gruppo ha annunciato ieri sera un rinnovo più ampio della squadra di direzione che Equita legge positivamente.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti