ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùServizi innovativi

Il system integrator Webgenesys consolida la presenza nazionale

L’azienda fondata nel 2009 in Calabria da Antonello Posterino ha appena acquistato la quota di maggioranza di Kotuko: si tratta di una digital agency con sedi a Milano, Aosta e Torino

di Nino Amadore

Presidente. Antonello Posterino è il fondatore di Webgenesys e oggi ne è il presidente

2' di lettura

Un piano di sviluppo e consolidamento in tutta Italia che passa intanto dalla trasformazione in società per azioni e contemporaneamente dall’acquisto di nuove aziende per potenziare alcune aree di business. È la strategia della Webgenesys, cuore in Calabria dove è stata fondata e testa ormai a Roma dove oggi ha la sede legale. Webgenesys, fondata nel 2009, è un system Integrator affermato sul mercato nazionale che progetta e gestisce soluzioni tecnologiche innovative per aziende private e Pubbliche Amministrazioni.

Webgenesys oggi è l’azienda di riferimento di un gruppo che riunisce aziende collegate o controllate che sono specializzate nei vari ambiti dei settori Ict, digital innovation e cloud transformation. L’azienda, con oltre 500 clienti tra Enti Pubblici, aziende corporate e Pmi, oggi può contare su dieci sedi produttive sul territorio nazionale oltre la sede legale, otto aziende collegate o controllate per un totale di 350 dipendenti: chiuso il bilancio 2021 con un fatturato complessivo di 23 milioni di euro l’azienda punta a chiudere il 2022 a 31 milioni di euro con un incremento di oltre il 34,7 per cento.

Loading...

La trasformazione in Spa (da Srl) trova origine nella volontà di consolidare l’assetto societario e di governance: «Nessun progetto di andare in Borsa per il momento – spiega il presidente e fondatore della società Antonello Posterino –. Non abbiamo, in questa fase, intenzione di dedicarci a un aspetto più legato alla finanza. Per noi conta molto i dato industriale e il progetto di crescita della società. Noi reinvestiamo gli utili nello sviluppo del gruppo. Quest’anno, per dire, abbiamo investito circa 500 mila euro in ricerca e innovazione».

L’ultima operazione di Webgenesys, comunicata proprio nei giorni scorsi, è stata l’acquisizione della quota di controllo di Kotuko, una digital agency e software house con sedi a Milano, Aosta e Torino. «L’ingresso di nuove aziende nel gruppo è sempre stato motivato dalla volontà di Webgenesys di avere a disposizione competenze nuove e complementari rispetto a quelle già presenti – aggiunge Posterino –. Contemporaneamente il gruppo di Webgenesys si è allargato con nuove sedi sul territorio nazionale, contando oggi dieci uffici dalla Sicilia alla Val d’Aosta; entro sei mesi è prevista l’apertura di una nuova sede di proprietà a Roma in zona Eur».

Tra le altre operazioni la partecipazione di Webgenesys come socio fondatore alla rete di imprese Italit insieme ad altre quattro aziende italiane del settore Ict (Net Service, N&C, Reevo, Fides, ciascuna con quota del 20%). «Italit, dove il presidente di Webgenesys, è vice presidente – spiegano dall’azienda – è un polo di aziende 100% italiane e certificate, dotate di uno strutturato background di capacità tecniche e organizzative negli ambiti Cloud, Cyber Security, Infrastrutture e Sviluppo Software. La mission di Italit è promuovere sul mercato un reale processo di trasformazione digitale, al servizio di grandi imprese e Pubbliche amministrazioni.

L’anno scorso, invece, è stata perfezionata l’acquisizione della quota di controllo di Seeds (la start-up innovativa e spin-off accademico Università di Palermo, specializzata in tecnologie blockchain e soluzioni per la tracciabilità). Seeds con la sua piattaforma SeedsBit è uno dei service aggiudicatari della gara di Italian Trade Agency “Track IT Blockchain” per tutelare il made in italy all’estero da fenomeni come l’Italian sounding e la contraffazione.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti