tendenze

Il tacco perfetto? A mezz’altezza

Cambia la forma e l'occasione d'uso, ma la scarpa di stagione si colloca fra i 4.5 e i 9,5 centimetri. Per un'idea di femminilità ugualmente distante dallo stiletto come dalle sneakers

di Silvia Paoli - How to Spend It


default onloading pic

3' di lettura

La discesa dai tacchi è stata a dir poco vertiginosa: dal tutto si è passati al nulla e, nelle ultime stagioni, dopo il dominio dei 4 inches (10 cm circa) c'è stato il parossismo del totalmente piatto. Dallo spillo al sandalo monacale, il passo è stato veramente breve, in un eccesso al ri-basso del tacco, ma anche dell'intero outfit. Oggi il tacco medio si fa nuovo vettore di femminilità, grazie anche a regine (Elisabetta II e la sua immancabile scarpa di vernice nera di Anello & Davide) e icone della moda (Anna Wintour li porta da sempre). Un modello intramontabile è la scarpa bicolore con laccio dietro di Chanel, pensata nel 1957 e caratterizzata dal cinturino alla caviglia e dal tacco 5 cm (690 euro). Rivista nelle proporzioni nel 2015 da Karl Lagerfeld, è da sempre ai piedi di donne eccezionali: da Romy Schneider a Tilda Swinton.

Tendenza mezzo tacco, le novità per l’autunno

Tendenza mezzo tacco, le novità per l’autunno

Photogallery11 foto

Visualizza

Kitten Heel. Il kitten heel, ovvero tacco-gattino, è chiamato così per enfatizzare, col nome, la dimensione contenuta e il tratto grazioso, e un po' infantile, del suo aspetto. È spesso l'entry level per le ragazze, ma anche una specie di anti-age destinato a signore che, dopo tante “stagioni” di tacchi, sono ben contente di scendere di centimetri e avere un aspetto più disinvolto. Fanno parte di questa tipologia i tacchi della slingback Fiocchina di René Caovilla, in camoscio nero e strass, tacco 5 cm (758 euro), della mule in velluto e fascia elastica di Malone Souliers (535 euro) e della décolleté di Jimmy Choo, con scollatura asimmetrica e logo di vernice nera a contrasto con la pelle color latte della tomaia (650 euro). Qui il tacco è di 8,5 cm, ma questo è Jimmy Choo, e nelle sue forme a priori c'è il tacco che, per il marchio, è “mezzo” dai 6,5 cm fino ai 9,5 (alto va da 10 a 13 cm). Kitten heel affilato e disegnato anche per i tronchetti in tessuto effetto rete e nappa di Giorgio Armani (890 euro), a riprova che non è solo adatto a décolleté, ma anche a grintosi stivaletti da giorno/sera.

Squadrato. Solidi, quadrati o rettangolari se leggermente più alti, i mezzi tacchi sono perfetti per i mocassini, scarpe adatte alle donne che lavorano, quotidiane, ma mai banali. Un classico che merita un investimento, tanto più che il tema dominante della stagione è un ritorno a uno stile borghese, a cui si accompagnano benissimo. Moderni e trasversali, i mocassini Zumi di Gucci, in pelle (690 euro) con morsetto GG che combina metalli diversi in finiture oro e argento lucido e tacco 5,5 cm. Particolari anche le sleepers con fiocco di Church's (490 euro) in vernice o velluto e tacco medio. Il modello di Sergio Rossi in vernice ha frange e fibbia-gioiello rettangolare (695 euro) e un'allure vagamente Settecentesca, non fosse per il tacco che qui è a tronco di piramide (4,5 cm) mentre all'epoca aveva una curvatura particolare.

Curvo. Ma può anche partire tutto da una virgola. Quale? Quella del modello Courbette di Roger Vivier, in satin fucsia con fiocco rosa, tacco 4,5 cm con dettaglio dorato (750 euro). Per Gherardo Felloni, direttore della maison, «è una rivisitazione del tacco chiamato Polichinelle, Pulcinella. Io ridisegno sempre le ispirazioni di archivio. Questa scarpa è fortemente legata alla tradizione, come dimostrano il mega papillon, un tema caro a Vivier, e la fibbia, che io mi sono divertito a esagerare, per rendere la scarpa più contemporanea: qui il fiocco si può togliere – ha bottoncini nascosti, ndr –, per trasformare il modello da una Mary Jane a una décolleté».
Leggera curvatura su 7 cm di tacco, anche per le pump a punta in cavallino di Bottega Veneta (620 euro), nella colorazione Geranium in esclusiva per la Rinascente. Infine, non è un tacco, ma una maglia di metallo ritorta la base su cui si appoggiano i sandali gioiello di Balmain (1.490 euro): hanno la punta in camoscio nero, il listino formato da una catena ad ampie maglie con finale in suede e un tacco scultura. Alto no, grandioso sì. Sta tutta qui la differenza.

    Brand connect

    Loading...

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti
    Loading...