I principali contratti chiusi e quelli ancora aperti

3/9Energia petroli

Il trattamento economico complessivo è di 120 euro, riscritti gli inquadramenti

default onloading pic
(REUTERS)

C'è voluto uno sciopero, la scorsa estate, e quasi un anno di trattative per trovare la sintesi sul contratto denominato energia petroli siglato da Confindustria energia e Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil: le parti hanno concordato un aumento sul trattamento economico complessivo di 120 euro - di cui 90 sui minimi e 30 destinati all'Edr e al welfare – e hanno sostanzialmente riscritto il sistema classificatorio e di valutazione che le parti hanno iniziato a discutere già qualche rinnovo fa. Il nuovo sistema classificatorio prevede sei livelli ed è suddiviso in aree di business e relativi comparti. Ogni comparto prevede ruoli professionali campioni, che terranno conto delle nuove figure nate con l'innovazione dei processi e le nuove tecnologie. Per effetto dell'accordo il sistema di misurazione della produttività Crea viene superato da un nuovo sistema di valutazione dell'apporto professionale che, dice Confindustria Energia, «rappresenta un autentico salto paradigmatico nel panorama contrattuale italiano”.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti