8 settembre

Il Trentino ospita la finale del Palio delle Botti tra le città del Vino

A Sabbionara di Avio, la classica spinta delle botti

di Giambattista Marchetto


default onloading pic
Uva e Dintorni (Credit: PhAngelini -Fototeca Comune Avio)

2' di lettura

Sarà il Trentino ad ospitare quest'anno la finalissima del Palio nazionale delle Botti, la “competizione” che vede opporsi le Città del Vino italiane. L'8 settembre, a Sabbionara di Avio, la classica spinta delle botti che designa il team vincitore tra le 10 città finaliste si inserisce infatti nel programma della kermesse “Uva e dintorni”, manifestazione enogastronomica e storico-culturale dal sapore medievale.

Passeggiata nel vigneto

Città del Vino in competizione
Nato nel 2007 da un'idea dell'Associazione Nazionale Città del Vino, il Palio nazionale delle Botti è un vero e proprio torneo itinerante suddiviso in nove gare - da quella di Furore sulla costiera Amalfitana del 6 aprile scorso all'ultima dell'1 settembre a Castelnuovo Berardenga-San Gusmè in provincia di Siena, passando per Toscana, Veneto, Piemonte e Calabria. Un “Giro d'Italia” che anno dopo anno ha conquistato borghi e città da Nord a Sud legati alla tradizione enoica.

Dopo l'ultima gara eliminatoria nel Senese, sono gli “atleti” di Suvereto (LI) a presentarsi alla finalissima in testa alla classifica con 76 punti – grazie a due vittorie di tappa e molti piazzamenti. A un soffio sono Cavriana con 72 punti, le trevigiane Refrontolo (70 punti) e Vittorio Veneto (68), seguite a una certa distanza da Castelnuovo B/San Gusmè, Nizza Monferrato, Santa Venerina (CT) e Serrone (FR). A completare le squadre in lizza per la finalissima, Avio in quanto padrona di casa e Maggiora (No) vincitrice del Palio nel 2018.

Oltre alla spinta della botte, che decreterà il vincitore finale, l'appuntamento di “Uva e dintorni” a Sabbionara di Avio prevede altre tre prove, ovvero lo slalom femminile con le botti, la pigiatura dell'uva scalzi e il riempimento della botte, che tradizionalmente si conclude con un catartico e divertente bagno collettivo.

La finale del Palio si innesta nel programma di “Uva e dintorni”, un evento che da quasi quattro lustri attira in Vallagarina oltre 20mila persone. Dal 6 all'8 settembre degustazioni, visite ai vigneti e rivocazioni medievali attraggono nel borgo trentino winelover e curiosi.

    Brand connect

    Loading...

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti
    Loading...