RALLY STORICI

Il Trofeo A112 Abarth fa tappa al Raab

Il 26 e 27 luglio a Castiglione dei Pepoli (BO) va in scena il quinto appuntamento del Trofeo A112 Abarth, serie organizzata dal Team Bassano


default onloading pic

2' di lettura

Giro di boa per il Trofeo A112 Abarth con il Raab Historic (26 e 27 luglio), primo appuntamento del secondo girone della stagione. Sono undici gli equipaggi iscritti e partiranno prima delle auto storiche del rally con i numeri in ordine inverso rispetto alla classifica provvisoria.
La serie organizzata dal Team Bassano fa tappa al Raab per il quinto appuntamento stagionale.

Nove le prove speciali di cui tre al venerdì sera in notturna e sei nella giornata di sabato. Punto nevralgico sarà la località di Castiglione dei Pepoli (Bologna), dove le auto partiranno alle 21.00 di venerdì e dove transiteranno per l'assistenza di sabato e i riordini, quello notturno e quello di metà giornata di sabato.
Saranno quasi 86 i chilometri cronometrati per un totale di circa 225 chilometri del percorso totale.

Gli undici equipaggi, tra conferme e new entry stagionali
Un appuntamento che vede la mancanza dell'equipaggio leader della classifica, Filippo Fiora e Massimo Soffritti. E mancano all'appello anche Pietro Baldo e Davide Marcolini che dopo i continui ritiri hanno deciso di prendere una pausa. Ma i protagonisti e pretendenti alla vittoria non mancano.

Ad aprire le battaglie, i locali Nicolò De Rosa ed Amerigo Salomoni all'esordio stagionale nella serie e saranno seguiti da Damiano Almici e Andrea Quistini al loro secondo impegno quest'anno; sarà la volta, poi, di Luca Silvio Bernardi con Matteo Gambasin ai quali faranno seguito Fabio Vezzola e Roberto Francinelli. Quinto sigillo nella tabella delle presenze per Marcogino Dall'Avo e Manuel Piras seguiti, da Franco Beccherle ed Emanuele Dal Bosco anch'essi al rientro dopo il podio del Valsugana. Torna l'equipaggio femminile composto da Lisa Meggiarin e Marsha Zanet e, dopo l'assenza al Rally della Lana (Biella), torna al volante anche Orazio Droandi sempre con Fabio Matini alle note. Sempre presenti anche Enrico Canetti con Marcello Senestraro sul sedile di destra e non mancano nemmeno Nicola Cazzaro con Giovanni Brunaporto; a chiudere l'elenco, gli immancabili Raffaele Scalabrin e Giulia Paganoni pronti per recuperare punti importanti in classifica.


Ricordiamo che la classifica dopo le prime quattro gare è così composta: Fiora 40 punti seguito da Scalabrin a 32, Cazzaro a 27, Canetti a 24 e Droandi a 19.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...