salvini: «chi sbaglia paga»

Il Viminale: trasferire i migranti dal comune di Riace. Il sindaco Lucano: «Vogliono distruggerci»


'Siamo tutti clandestini', migliaia a Riace per Lucano

2' di lettura

Il Viminale dispone il trasferimento dei migranti gestiti dal comune di Riace e chiede la rendicontazione di tutte le spese sostenute. Una decisione, contenuta in una circolare del 9 ottobre, che arriva a pochi giorni dall’udienza del tribunale del Riesame che il 16 ottobre dovrà decidere su Mimmo Lucano, sindaco del borgo sospeso dal 2 ottobre, da quando è ai domiciliari con l'accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e abuso d’ufficio. Il sindaco di Riace, sospeso dal Prefetto di Reggio Calabria, é stato arrestato dalla Guardia di finanza in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Locri, Domenico Di Croce, su richiesta della Procura della Repubblica.

Lucano: vogliono soltanto distruggerci
«Vogliono soltanto distruggerci - commenta a caldo Lucano -. Nei nostri confronti é in atto ormai un vero e proprio tiro incrociato. I nostri legali, comunque, stanno già predisponendo un ricorso al Tar contro la decisione del Viminale».

Salvini: «Chi sbaglia, paga»
La replica a stretta giro del ministro, inpegnato in un tour elettorale in Trentino: «Chi sbaglia, paga. Non si possono tollerare irregolarità nell’uso di fondi pubblici, nemmeno se c’è la scusa di spenderli per gli immigrati».

La circolare del 9 ottobre
Il Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione del Ministero dell'Interno, con una circolare del 9 ottobre scorso, ha ora deciso il trasferimento dei migranti ancora ospiti nello Sprar gestito dal comune calabrese.

Nei mesi scorsi lo stesso ministero aveva messo in evidenza diverse anomalie nella gestione, mentre il sindaco Lucano, poi sospeso dall’incarico, è finito agli arresti domiciliari con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e fraudolento affidamento del servizio di raccolta differenziata.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...