ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLa sentenza

Illegittimo escludere dal concorso a cattedre i docenti (già) di ruolo

Il Tar Lazio fa chiarezza: così si restringe irragionevolmente la platea dei partecipanti alle selezioni e si contraddice il principio del reclutamento in base al merito

di Pietro Alessio Palumbo

2' di lettura

Con la recente sentenza 4188/2022 il Tar Lazio ha rammentato che è illegittima la normativa secondo cui non può partecipare al concorso per titoli ed esami il personale docente ed educativo già assunto su posti e cattedre con contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato nelle scuole statali. In tal modo si restringe irragionevolmente la platea dei partecipanti alle procedure concorsuali e si contraddice il principio del reclutamento dei docenti in base al merito.

Esclusione irrazionale

A ben vedere come chiarito anche dalla Corte Costituzionale è irrazionale prevedere l'esclusione dai concorsi in presenza della circostanza “eccentrica” fondata sulla durata del contratto e sulla natura del datore di lavoro, ossia su criteri non meritocratici e, quindi, non funzionali allo scopo di selezionare le migliori professionalità, al quale le procedure concorsuali dovrebbero essere sempre preordinate. Né lo “spirito” dell'esclusione può essere ravvisato nella finalità di assorbimento del “precariato storico”, atteso che tale finalità può essere adeguatamente perseguita e si esaurisce con il piano straordinario di assunzioni dal quale è appositamente escluso il personale insegnante già assunto a tempo indeterminato alle dipendenze dello Stato.

Loading...

La selezione

D'altra parte, la finalità di riassorbire tempestivamente il vecchio precariato risulta contraddetta dall'inesistenza di un'analoga preclusione per i docenti a tempo indeterminato della scuola privata paritaria e per coloro che, in possesso delle necessarie abilitazioni, già abbiano un rapporto di lavoro a tempo indeterminato alle dipendenze ministeriali o di altre amministrazioni. Anzi, l'ammissione ai concorsi dei docenti di ruolo della scuola pubblica potrebbe non arrecare sostanziali svantaggi nell'allocazione delle risorse lavorative. È necessario infatti tenere conto che l'assunzione dei predetti docenti in una “nuova” e diversa posizione lavorativa “libera” la posizione precedentemente ricoperta, che pertanto può essere assegnata ad altri insegnanti.

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati