fine di un tormentone

Ilva, ecco il parere dell’Avvocatura. Il Mise chiude la procedura di gara senza annullarla


Ilva, firmato l'accordo al Mise dopo un lungo braccio di ferro

2' di lettura

Il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, chiude formalmente il procedimento avviato sulla gara di aggiudicazione dell'Ilva disponendo «di non procedere all'annullamento». Lo si legge nel documento pubblicato sul sito del Mise e inviato alla società Am Investco Italy e per conoscenza ai commissari Ilva, nel quale si richiama l'accordo con i sindacati siglato giovedì 6 settembre.

In contemporanea il ministero guidato da Luigi Di Maio ha anche pubblicato il parere dell’Avvocatura di Stato sulla gara su Ilva vinta da ArcelorMittal. «La possibilità di addivenire ad un legittimo esercizio del potere di annullamento [deve] ancorarsi ad un interesse pubblico concreto ed attuale, particolarmente corroborato», si legge in un passaggio dell'Avvocatura.

GUARDA IL VIDEO: Ilva, firmato accordo al Ministero

IL DOCUMENTO / Ilva, il Mise non procede all'annullamento della gara

Visualizza

Non solo. «La mancata valutazione della nuova offerta in rilancio formulata da Acciai Italia può assumere rilievo quale elemento sintomatico della figura di eccesso di potere integrante uno dei presupposti per l'eventuale esercizio del potere di autotutela ex artt. 21-octies e 21-nonies della l. 241/1990». Quanto alla mancata riapertura dei termini
della gara, a fronte di un consistente ampliamento del margine temporale per la realizzazione del piano ambientale, «se lacuna vi è stata, essa pare riferibile più che all'operato dell'Amministrazione al mancato coordinamento da parte del
legislatore: in astratto avrebbe potuto adeguare il primo al secondo, sì da consentire la più ampia e consapevole partecipazione di altri soggetti».

Sul possibile mancato rispetto da parte di ArcelorMittal di alcuni termini temporali intermedi inerenti alle prescrizioni ambientali: «la conformità al piano ambientale dell'offerta definitiva vincolante presentata dai partecipanti
assume una precipua rilevanza nella valutazione della procedura stessa».

In sostanza: per annullare l'aggiudicazione dell'Ilva ad Arcelor Mittal non basta che la procedura abbia profili di illegittimità ma è necessario l'interesse pubblico.

IL DOCUMENTO / Ilva, il parere dell'Avvocatura

Visualizza

Sulla vertenza del polo industriale di Taranto è intervenuto anche il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, inaugurando l’82ma edizione della Fiera del Levante.

GUARDA IL VIDEO: Ilva, Conte: non si poteva fare di più

Sull'Ilva «non si poteva fare di più. Se qualcuno è rimasto insoddisfatto vi assicuro che non si poteva ottenere di più. Si è migliorato incredibilmente il livello occupazionale» e «in più è migliorato notevolmente anche il piano della tutela ambientale, anticipando i tempi delle misure che andranno a garantire l'incolumità dei cittadini».

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti