Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 03 aprile 2012 alle ore 16:36.

My24

Una sola card per ricaricare la macchina elettrica con la possibilità di pagare tutto in bolletta secondo il contratto sottoscritto con il proprio venditore di energia. E soprattutto duecento nuove colonnine nel territorio della capitale, 100 installate dall'Enel e altrettante messe a disposizione da Acea. È questo il cuore dell'accordo siglato oggi in Campidoglio dal sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, dall'amministratore delegato dell'Enel, Fulvio Conti, e dal numero uno di Acea, Marco Staderini.

Alemanno: Roma prima città italiana per colonnine elettriche
I dispositivi - che saranno disponibili entro la fine dell'anno - sono dotati di tecnologia in grado di garantire l'interoperabilità tra le infrastrutture delle due aziende e con i punti di ricarica già installati da Enel nell'ambito del progetto E-Mobility Italy. Attualmente le colonnine presenti a Roma sono 102 (43 gratuite di Atac e 59 a tariffa di Enel): con le duecento assicurate dal protocollo di oggi, la capitale si conferma «la città italiana con il maggior numero di colonnine elettriche in Italia e una tra le prime anche in Europa», ha precisato il primo cittadino.

Entro il 30 giugno saranno individuati i siti
Nel dettaglio, con l'accordo di oggi Enel e Acea si impegnano a individuare i siti per la collocazione delle colonnine entro il 30 giugno nonché, quando possibile, ad installare pensiline fotovoltaiche per il rifornimento di corrente "100% pulita". Parallelamente, le due società si impegnano ad incentivare l'uso di veicoli elettrici sollecitando i soggetti privati e promuovendo programmi di sperimentazione a livello aziendale. Da parte sua l'amministrazione capitolina lavorerà a incentivare le proprie aziende e società del gruppo a rinnovare, entro la fine dell'anno, le proprie flotte con veicoli elettrici. «Intendiamo offrire ad utenti e cittadini un unico servizio per la ricarica elettrica delle auto: un fatto molto importante perché grazie alle card si scarica il costo della ricarica in bolletta e si crea un'infrastruttura fondamentale che consentirà a coloro che sceglieranno la mobilità elettrica di potersi realmente muovere per la città», ha spiegato ancora il sindaco.

Conti: vogliamo essere leader nella mobilità elettrica
«La mobilità elettrica sta facendo passi avanti e noi ci prefiggiamo di essere il leader in questo settore», ha commentato l'amministratore delegato di Enel Conti. «Continueremo ad espanderci in questo settore - ha aggiunto Conti ricordando che Enel sta lavorando anche in altre città e in Spagna - e crediamo che il futuro della mobilità sia sostenibile. Vediamo l'energia elettrica come il nuovo combustibile per la mobilità ma molto dipende dalla disponibilità di auto elettriche. Le case auto sono interessate ma si tratta, ahimè, di case internazionali e non italiane».

Commenta la notizia

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi