Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 13 febbraio 2014 alle ore 15:49.
L'ultima modifica è del 14 febbraio 2014 alle ore 15:49.

My24
(Corbis)(Corbis)

Delle 62 persone morte nel 2013 in seguito a incidenti ferroviari in Italia, ben 58 non erano né passeggeri del treno né operatori in servizio. Le cause dei decessi, nella maggior parte dei casi, sono legate a comportamenti scorretti, come l'attraversamento dei binari o il superamento delle sbarre abbassate di un passaggio a livello. L'ultimo esempio è quello di tre settimane fa alla stazione ferroviaria di Cascina, vicino Pisa: una studentessa di 15 anni, che stava attraversando i binari senza utilizzare il sottopasso, è stata travolta da un treno diretto a Firenze che l'ha uccisa sul colpo.

"Della sicurezza stradale si parla tanto, di quella ferroviaria non si parla mai, e invece è fondamentale insegnare ai giovani i corretti comportamenti da tenere", sostiene Alberto Chiovelli, direttore dell'Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie (Ansf) che, dal 2012, ha promosso quattro concorsi per gli studenti degli istituti superiori di Toscana, Sicilia, Puglia e Lombardia e ha stretto due intese, con le federazioni italiane Pallacanestro e Rugby, per veicolare attraverso lo sport la cultura della sicurezza ferroviaria. Da queste intese sono nati due spot televisivi – uno dei quali avverte "Non superare la linea gialla, rimani in campo", replicando le regole della pallacanestro in campo ferroviario (la linea gialla è quella che non si deve superare quando si attende il treno alla stazione) – e un tour di playground che sabato 15 febbraio toccherà piazza Santa Croce a Firenze (dopo Bari e Milano), e che stamani è stato presentato in Palazzo Vecchio. Nella piazza fiorentina sarà allestito un villaggio di gonfiabili con un campo di basket, aperto a studenti e ragazzi delle società sportive locali che, approfittando dell'occasione di gioco, saranno anche 'educati' alla sicurezza ferroviaria.

Commenta la notizia

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi