Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 16 aprile 2014 alle ore 10:26.

My24

Non sarà Micro Vett ma I'Moving, spin off della Energy Resources, il possibile perno di un polo dell'auto elettrica a Imola, nel Bolognese. All'asta davanti al Tribunale di Bologna, base 320mila euro, l'azienda imolese della mobilità elettrica, fallita lo scorso anno, è stata acquisita da Cima Spa, impresa veneta, con sede a Creazzo di Vicenza, che fa capo alla holding Cima Automotive, settore della produzione di motori elettrici a progetto.

Una aggiudicazione senza concorrenti, per l'importo della base d'asta, con la quale, intenzione peraltro ampiamente annunciata, il gruppo vicentino sposta tutto nel proprio territorio, lasciando campo libero al principale player italiano del mercato delle fonti rinnovabili, il gruppo Energy Resources, quartiere generale a Jesi, in provincia di Ancona, dove ha sede anche la controllata I'Moving. Micro Vett, quindi, tornerà a vivere ma a molti chilometri di distanza da Imola, e precisamente ad Altavilla Vicentina, dove è già pronto un capannone industriale. Continuerà ad operare nel campo della mobilità elettrica, ma con un nuovo progetto: un kit che permette la trasformazione dei veicoli endotermici (quindi con motore a scoppio) in veicoli elettrici.

Progetto per il quale Cima prevede un investimento complessivo – con tecnologie d'avanguardia - da due milioni di euro. La possibilità che Imola riesca a concretizzare con il supporto della Regione il piano di realizzazione di un cluster dell'auto elettrica resta in campo, ma per ora ancora solo sulla carta. Lo spin off del gruppo marchigiano non ha nemmeno partecipato all'asta. Preferisce puntare sulla riapertura di uno stabilimento nell'Imolese. Volontà già manifestata con una lettera d'intenti con la quale si è anche impegnata a riassorbire una parte dei 17 lavoratori di Micro Vett in lista di mobilità. Un piano sul quale il Comune di Imola sembra intenzionato a giocare tutte le sue carte, in tandem con la Regione, dopo un incontro con l'assessore alle attività produttive Mirco Cantelli. Tutto con il via libera già ottenuto dagli Stati Uniti. I'Moving è stata infatti realizzata con capitali americani, un fondo di private equity.

Con l'aggiudicazione si chiude così il lungo capitolo della crisi di Micro Vett, sfociata un anno fa nel fallimento. La retromarcia fatta dalla società olandese El-Kw, concessionaria di auto elettriche e un tempo cliente della stessa impresa di Imola aveva fatto temere il peggio. Dopo averla rilevata in sede di asta fallimentare, con un acconto di 100mila euro (su un totale di 400mila) El-Kw aveva infatti mandato all'aria l'acquisizione.

Commenta la notizia

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi