Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 17 maggio 2014 alle ore 15:48.

My24

Torino ed il Piemonte scommettono sulla cultura come elemento fondamentale per superare la crisi e creare nuove opportunità, soprattutto a livello giovanile. Ma la cultura non intesa soltanto come Ateneo e Politecnico, bensì anche come musica, teatro, danza. Per questo la Fondazione Crt, da 10 anni, sostiene le iniziative legate a questi settori, attraverso il progetto "Not&Sipari".

Deliberati 10 milioni in tre anni
Nell'ultimo triennio sono stati deliberati, nell'ambito di questa iniziativa, contributi per quasi 10 milioni destinati a sostenere rassegne, festival, manifestazioni culturali. E la prima sessione del bando di Not&Sipari 2014 ha portato a destinare 1,8 milioni di euro per 154 contributi che premiano soprattutto le iniziative giovanili per la diffusione della cultura in Piemonte e in Valle d'Aosta.

La Fondazione ha cercato di premiare non solo i progetti di grandi istituzioni ma anche le piccole realtà territoriali, spesso lontane dai grandi centri ma che hanno il merito di mantenere vivo il tessuto culturale locale, favorendo l'attività di giovani professionisti del mondo dello spettacolo.

Il network
«È importante, per una comunità, poter contare – spiega Massimo Lapucci, segretario generale della Fondazione Crt – su una rete diffusa di eventi, spettacoli teatrali e concerti. Soprattutto in un momento difficile come l'attuale». La cultura come elemento di identità e coesione. Ma anche come opportunità di lavoro per i giovani. «Quest'anno - aggiunge Lapucci – il bando ha privilegiato i progetti che hanno presentato un elevato coinvolgimento dei giovani, sia nella fase di produzione che in quella performativa, in modo da facilitare il loro inserimento nei circuiti professionistici».

Commenta la notizia

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi