Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 07 agosto 2014 alle ore 12:01.

My24

All'Expo di Milano con il Frecciarossa 1000, il nuovo treno superveloce delle Ferrovie dello Stato, attualmente in fase di omologazione, che inizierà a circolare sulla rete nazionale dal giugno 2015.

Lo annuncia Michele Mario Elia, amministratore delegato del gruppo Fs, ieri a Milano per la firma con Expo dell'accordo che affida a Italferr, società d'ingegneria del gruppo Fs, la direzione lavori dell'evento universale (si veda l'articolo di spalla). «L'impegno delle Fs per l'Expo – dice Elia al Sole 24 Ore – è a 360 gradi: Trenitalia sarà il vettore ufficiale dell'esposizione universale, mentre Rfi potenzierà il nodo ferroviario di Milano per incrementare in misura sensibile i collegamenti con l'area espositiva, dove prevediamo fermate straordinarie alla stazione di Rho-Fiera Milano (in prossimità dell'area che ospiterà la maxi rassegna, ndr)».

I collegamenti
Si stima che circa il 32% dei visitatori di Expo raggiungeranno il sito in treno. Nel complesso sono attesi 20 milioni di visitatori durante i sei mesi dell'esposizione (1° maggio-31 ottobre 2015). Per soddisfare al meglio la domanda di trasporto, le Fs prevedono sia un incremento del network Frecce (Frecciarossa e Frecciabianca) con 37 nuove fermate giornaliere a Rho-Fiera Milano per tutta la durata di Expo sia un incremento dei collegamenti internazionali da Svizzera e Francia, con fermate a Rho-Fiera Milano.

In particolare, durante l'Expo sono previste: 19 nuove fermate giornaliere a Rho-Fiera Milano dei Frecciarossa in servizio sulla tratta ad Alta velocità Torino-Milano-Roma-Napoli; 18 nuove fermate giornaliere a Rho-Fiera Milano dei Frecciabianca in servizio sulla linea Torino-Milano-Venezia-Trieste. Dalla Francia, la stazione di Rho-Fiera Milano potrà essere raggiunta direttamente con i treni Thello (Parigi-Venezia). Potenziati i collegamenti con la Svizzera, con otto nuovi treni in partenza da Ginevra, Basilea e Lugano e 14 fermate aggiuntive a Rho-Fiera Milano per i collegamenti ordinari dell'asse Domodossola. Poi c'è la novità del Frecciarossa 1000: i primi quattro supertreni ad Alta velocità, sui 50 ordinati complessivamente dalle Fs, entreranno in esercizio nel giugno del 2015 sulla tratta tra Roma e Torino e si fermeranno anche nella stazione di Rho-Fiera Milano.

Capitolo biglietti. Ieri Elia ha parlato di «biglietto unico» per i viaggiatori che sceglieranno di raggiungere il sito in treno. In pratica, è prevista le vendita dei biglietti Expo 2015 anche congiuntamente ai biglietti Trenitalia, su tutti i canali di vendita nazionali ed esteri, comprese le biglietterie delle stazioni. E saranno lanciate delle offerte commerciali ad hoc per incentivare l'utilizzo delle Frecce di Trenitalia per raggiungere la sede Expo.

Le stazioni
«Sono in programma – spiega Elia – interventi tecnologici per centinaia di milioni per aumentare la capacità di linea e delle stazioni». Tutte le stazioni del nodo ferroviario di Milano, comprese Monza e Pioltello, saranno oggetto di miglioramenti, dai marciapiedi ai sottopassi ai punti d'informazione. Saranno migliorati l'accessibilità e il decoro della stazione di Rho-Fiera Milano e di quelle del Passante ferroviario di Milano. «L'Expo – prosegue Elia – è una grande opportunità per lo sviluppo del Paese ed è, allo stesso tempo, una straordinaria opportunità per offrire al mondo un'immagine di sviluppo nel settore dei trasporti. Un settore che vede le Fs all'avanguardia in termini tecnologici e infrastrutturali. In questa fase le Ferrovie dello Stato sono impegnate nell'attuazione di un piano industriale rivolto al miglioramento dei servizi sia nel trasporto pendolare sia nelle merci». Il piano industriale 2014-2017 delle Fs contempla investimenti complessivi per 24 miliardi, per lo sviluppo delle infrastrutture e l'acquisto di nuovi treni. Di questi 8,5 miliardi sono in autofinanziamento e ricomprendono i tre miliardi riservati al trasporto pubblico locale, con 200 nuovi treni e 235 convogli completamente ristrutturati.
Altre novità che riguardano l'Expo. A fine agosto sarà presentato a Venezia Expo 2015 Express, un treno-mostra che girerà l'Italia, raggiungendo 13 grandi stazioni ferroviarie, per offrire un'antemprima di quello che i visitatori potranno trovare all'Expo di Milano. Da dicembre 2014 gli esterni di un Frecciarossa, un Frecciargento e un Frecciabianca saranno dedicati all'Expo, facendo così correre sui binari di tutto il Paese il logo della manifestazione.

A margine della firma dell'accordo Fs-Expo, Elia parla anche di bond ed eventuale quotazione in Borsa di Fs. «Entro la fine dell'anno potremmo collocare un nuovo bond, è una possibilità che stiamo valutando, dipenderà dalle nostre necessità» chiarisce l'ad. Fino a ora il gruppo ha collocato bond per un miliardo e 350 milioni su un programma complessivo di 4,5 miliardi.

Sull'Ipo tempi certi, al momento, non ce ne sono. Alle Fs ci stanno lavorando. Oltre al presidente Marcello Messori, le deleghe per la quotazione di Ferrovie dello Stato le ha il consiglio di amministrazione. A chi obietta che le condizioni di mercato sono peggiorate, Elia risponde con una battuta: «La nostra preoccupazione, prima di tutto, è far sedere i passeggeri».

Commenta la notizia

Ultimi di sezione

Shopping24

Dai nostri archivi