Economia

Per i dipendenti dell’Expo opportunità anche dopo…

  • Abbonati
  • Accedi
FORMAZIONE PROFESSIONALE

Per i dipendenti dell’Expo opportunità anche dopo l’esposizione universale

L’Expo come opportunità di lavoro anche dopo... l’Expo. È più di una speranza quella di molte delle persone impiegate attualmente e fino alla fine dell’esposizione universale (che chiuderà i battenti il 31 ottobre prossimo). L’obiettivo di mettere a frutto le professionalità formate per l’evento milanese è quello di Manpower, tra le principali realtà a livello globale nella gestione delle risorse umane e anche partner di Expo. Così per un migliaio di addetti o forse più potrebbero aprirsi nuove opportunità provessionali in altre manifestazioni che si svolgeranno in un prossimo futuro. Non solo in Italia.

Manpower, come spiega il project manager Gianantonio Bison, ha messo a punto «una piattaforma propria e una rete diffusa nelle regioni italiane, tanto da
valorizzare il territorio». La squadra che farà parte del personale dell’Expo
è stata scelta sulla base di precise esperienze maturate all’estero in organizzazioni non governative, ambasciate e organismi internazionali. Davide Sanzi, responsabile risorse umane dell’Expo spiega parole l’organizzazione: «Ci avvarremo di una postazione centrale di controllo video che monitorerà tutto lo spazio. Nei singoli quartieri le persone impegnate saranno collegate costantemente alla regia per qualsiasi inconveniente».

Per far fronte ai tempi ristretti e alla contemporanea necessità di essere efficaci, «la formazione è stata concepita in modalità e-learning di nuova generazione, fruibile da qualunque dispositivo connesso a internet, computer o tablet – osserva Franco Amicucci, dell'Amicucci Formazione – in modo da abbattere costi e tempi, insegnando con efficacia a migliaia di persone, che provengono da tutto il mondo».

© Riproduzione riservata